Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

cara-sequ-paradis-maredi Antonio Nicola Pezzuto - 29 gennaio 2013
Il provvedimento è frutto dell’ inchiesta del pubblico ministero Elsa Valeria Mignone.
Il presidente della prima sezione penale, Stefano Sernia, accogliendo la richiesta del sostituto procuratore Elsa Valeria Mignone, ha convalidato il sequestro del patrimonio riconducibile alla famiglia del boss gallipolino Salvatore Padovano.

La convalida ha riguardato le società, i conti correnti, le auto e gli immobili messi sotto chiave il 20 dicembre scorso dai carabinieri del Ros e dai finanzieri del “Gruppo Investigazioni Criminalità Organizzata” “Gico” del Nucleo di Polizia Tributaria.
È stato, inoltre, convalidato  il sequestro dei 155mila euro rinvenuti nella cassaforte di Giorgio Pianoforte, 50 anni, di Gallipoli, ed i 110mila euro che nel frattempo i suoi parenti avevano versato all’ amministratore giudiziario come introiti derivanti dalla pescheria “Il paradiso del mare” registrato sui libri contabili ma non riscontrabile sui conti correnti bancari.
La stima dell’ intero patrimonio è di tre milioni di euro. Comprende i beni di Rosario Padovano, Giorgio Pianoforte e Cosimo Cavalera, 36 anni, di Gallipoli, ritenuto vicino al boss.
I sigilli erano stati apposti anche alle società, agli immobili, ai terreni e ai conti correnti dei parenti del defunto Salvatore Padovano, assassinato secondo l’ accusa, il 6 settembre 2008 su mandato del fratello Rosario.
Il provvedimento scaturisce dall’ inchiesta del pubblico ministero Elsa Valeria Mignone.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy