Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Davanti al collegio della Corte d'Appello di Cagliari, presieduta dalla giudice Gemma Cucca, si è insediato oggi il nuovo procuratore generale di Cagliari, Luigi Patronaggio. L'ex procuratore di Agrigento, 56 anni, ha preso formalmente la guida della Procura generale del capoluogo sardo, nel corso di un'udienza a cui hanno presenziato delegazioni di tutti gli uffici giudicanti e requirenti. Nella sua carriera tante indagini sulla mafia, a Palermo. Da Procuratore capo ad Agrigento ha messo sotto accusa il leader della Lega Matteo Salvini, contestandogli il sequestro di persona e l'omissione di atti d'ufficio per aver impedito in due distinte occasioni lo sbarco dei migranti a bordo della Nave Diciotti e della nave di Open Arms. Prendendo possesso delle sue funzioni, Patronaggio - nominato a larga maggioranza dal Consiglio superiore della magistratura - ha ricordato gli anni di servizio in Sicilia e voluto citare due sue figure di riferimento, i giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino con i quali ha lavorato agli inizi della sua carriera da magistrato. "Ho bisogno dell'aiuto di tutti - ha detto il neo pg di Cagliari - vengo da 37 anni di esperienza fatti in magistratura, con maestri di grande prestigio come i dottori Falcone e Borsellino, ma con tanti altri che mi hanno dato molto". Nel suo discorso Patronaggio ha voluto rimarcare il momento difficile della magistratura colpita dagli scandali e da una perdita di credibilità dovuta - a suo dire - dai giochi di potere. "E' necessario, dunque - ha concluso - che la magistratura lavori all'insegna dell'autonomia, dell'indipendenza e dell'onestà intellettuale".

Foto © Davide de Bari

ARTICOLI CORRELATI

Csm nomina Patronaggio Procuratore generale di Cagliari

Patronaggio su Dell'Utri: ''Indignato che persone condannate continuino a fare politica''

'I fratelli Graviano', una chiave di lettura per rileggere i 30 anni dalle stragi

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy