Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Rinnovati i comitati Antimafia e per la Legalità

"Preoccupante". Così il neo presidente del Comitato antimafia del Comune di Milano, Nando dalla Chiesa, ha definito il quadro della mafia nel capoluogo lombardo. "Gli interessi mafiosi cercheranno di materializzarsi, cercando di essere invisibili", ha detto dalla Chiesa a margine della presentazione del nuovo organo istituito dal sindaco Sala, sottolineando che "la città dev'essere molto attenta e deve avere una mappa delle presenze su Milano e la Lombardia molto precisa". "Se le opere arrivano su Milano - ha aggiunto dalla Chiesa - Milano se ne occupa per tutti, è un lavoro importante. Un conto è un'opera, ma ce ne sono tante e si collegano anche a Milano-Cortina, in più la pandemia. Il quadro che mi è stato fatto è molto sincero e leale dal sindaco".
Ieri a Palazzo Marino sono stati rinnovati i comitati Antimafia e per la Legalità, la trasparenza e l'efficienza amministrativa del Comune di Milano, formati rispettivamente da cinque e quattro componenti.
Resteranno in carica fino alla fine del mandato, collaborando a titolo gratuito. Detto della conferma di dalla Chiesa, del presidente dell'Antimafia, alla Legalità ci sarà l'ex magistrato Gherardo Colombo. Dal Pnrr, agli scali ferroviari, passando per il nuovo stadio e per le infrastrutture da realizzare per le Olimpiadi del 2026: i due comitati avranno il compito di vigilare sulle opere, grazie all'aiuto di personalità di primissimo livello e al coinvolgimento delle università, potendo contare su una "struttura rafforzata" del Comune.
Nel Comitato Antimafia ci sarà innanzitutto il docente di diritto David Gentili, già presidente dell'omologa commissione consiliare meneghina dal 2012 al 2021. Insieme a lui l'avvocato Eleonora Montani; il professore di storia contemporanea della Statale Ciro Dovizio e l'avvocato di uno studio specializzato in diritto penale ambientale, societario, sul mercato finanziario e fallimentare, in salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, Laura Ninni. Nel Comitato per la Legalità, guidato da Colombo, ci sarà l'avvocato Mauro Renna; il consulente legale in ambito sociale per i Comuni, fondazioni o associazioni Laura De Carlo, e l'avvocato cassazionista del Foro di Milano Ilaria Ramoni. "Ho bisogno di analisti che scrivano rapporti - afferma dalla Chiesa - per questo sono coinvolte le università". E comunque "siccome dare suggerimenti adeguati al sindaco sarà un'impresa difficile - dichiara - credo che questo Comitato debba diventare un punto di riferimento per tutta la città e per chiunque voglia mettere a disposizione le sue competenze su questi temi". Chiude il sindaco: "Ritengo che queti organismi - le parole di Sala - debbano esserci anche a livello di città metropolitana. Mi farò parte attiva perché penso che sia giusto".

Foto © Imagoeconomica

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy