Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Una persona come Claudio Durigon "non può far parte delle istituzioni, mi sento offeso e indignato". Sono le parole di Giovanni Impastato, fratello di Peppino Impastato - ucciso dalla mafia -, contenute all’interno di un'intervista al Fatto Quotidiano. "Siamo un Paese antifascista e lo è la nostra Costituzione”, dice. Ma con la proposta di intitolare il parco di Latina ad Arnaldo Mussolini, fratello del duce, invece che ai giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, "il sottosegretario della Lega l'ha tradita (la Costituzione, ndr). Per questo deve andarsene". Secondo Impastato, Durigon dovrebbe dimettersi dalle istituzioni "oppure dovrebbe essere il presidente del Consiglio Mario Draghi a farlo dimettere subito. Perché - sottolinea - il premier dovrebbe essere imbarazzato da tenersi al governo una persona che non è degna di rappresentare le istituzioni. Su antifascismo e antimafia non ci possono essere dubbi da che parte stare, su Falcone, Borsellino, Impastato e tutte le vittime di mafia non si scherza". E in caso di una mancata dimissione Giovanni Impastato precisa che: “Ci mobiliteremo per chiedere a Draghi di allontanarlo". Come vittime di mafia "siamo anche pronti a scendere in piazza davanti a Palazzo Chigi per chiederglielo". Se servirà "ci rivolgeremo anche al presidente della Repubblica Sergio Mattarella il quale è molto sensibile a queste vicende". Potrebbe essere "uno degli ultimi atti con cui Mattarella potrebbe concludere in maniera perfetta il suo settennato al Quirinale". La Lega al centro-sud "sta imbarcando di tutto e cercando di vellicare i peggiori istinti neofascisti - dice Impastato -. Quindi c'è anche un calcolo elettorale, a Latina, per recuperare qualche voto. Ma per il bene della democrazia non ci sono voti che tengano se non si rispetta la Costituzione".

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Siamo fascisti, stiamo con la mafia. Draghi e Cartabia si tengono Durigon
di Saverio Lodato

Salvatore Borsellino, Draghi dovrebbe cacciare Durigon

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy