Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

In aula anche l’ex moglie del senatore
di Rino Giacalone
L’ex moglie del senatore Antonio D’Ali, la signora Maria Antonietta Aula verrà sentita come testimone nel processo di appello dove D’Ali è imputato di concorso esterno in associazione mafiosa. La testimonianza è stata decisa dai giudici della Corte di Appello che oggi hanno depositato una ordinanza, sciogliendo la riserva sulle richieste istruttorie avanzate dalla Procura generale e dalla difesa dell’imputato. I giudici hanno inoltre deciso di sentire la signora Maria Augello, vedova del prefetto di Trapani Fulvio Sodano, il sacerdote Ninni Treppiedi e il collaboratore di giustizia Francesco Campanella. Verranno acquisiti an ne i verbali della testimonianza resa in fase istruttoria dall’ex prefetto di Trapani Giovanni Finazzo, recentemente scomparso. I giudici hanno accolto anche richieste avanzate dalla difesa. Le testimonianze della signora Aula, della vedova del prefetto Sodano, del sacerdote Treppiedi e del collaboratore di giustizia Campanella, sono state decise dai giudici al fine, scrivono nell’ordinanza odierna, di ampliare l’istruttoria. È anche prevista la testimonianza del comandante dei Ros dei carabinieri colonnello Lucio Arcidiacono. Verrà acquisita anche la sentenza di condanna del boss mafioso Girolamo Scandariato, a proposito di un incontro con l’ex senatore che rientra nell’ambito di una recente indagine dei Carabinieri. Tutti i testi dovrebbero essere sentiti nell’udienza fissata per l’otto luglio. Il processo di appello “bis” è scaturito dopo la sentenza della Cassazione che ha annullato la sentenza di assoluzione e prescrizione precedentemente pronunciata dal giudice di primo grado e dalla Corte di Appello. Già nel corso di questo nuovo processo sono stati sentiti altri testi, o è il collaboratore di giustizia Nino Birrittella. La signora Aula è stata oggetto nella sentenza di appello laddove i giudici ne hanno stigmatizzato la sua ritrattazione rispetto a quanto raccontato in una intervista alla giornalista Sandra Amurri. La signora Aula ha negato di aver mai visto un telegramma arrivato al marito da uno dei figli del boss mafioso Vincenzo Virga, dal tenore tu di diverti e noi ci facciamo il carcere. La vedova Sodano verrà sentita a proposito poi dell’improvviso trasferimento da Trapani del marito, quando sottosegretario all’Interno era proprio il senatore D’Ali.
L’ex senatore frattanto è stato sottoposto all’obbligo di dimora a Trapani dai giudici del Tribunale delle misure di prevenzione di Trapani, riconosciuto quale soggetto socialmente pericoloso.

Tratto da: alqamah.it

Foto © Imagoeconomica

Video

  • All
  • 'Ndrangheta
  • Antonio Ingroia
  • Camorra
  • Clan Pesce
  • Cosa Nostra
  • Gioco D'azzardo
  • Pietro Riggio
  • Salvatore Borsellino
  • Video

Le recensioni di AntimafiaDuemila

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

...

MI PRENDO IL MONDO OVUNQUE SIA

MI PRENDO IL MONDO OVUNQUE SIA

by Letizia Battaglia, Sabrina Pisu

...


MAGISTROPOLI

MAGISTROPOLI

by Antonio Massari

...

IL LIBRO NERO DEL VATICANO

IL LIBRO NERO DEL VATICANO

by Gianluigi Nuzzi

...


OSSIGENO ILLEGALE

OSSIGENO ILLEGALE

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

...


LA STRAGE CONTINUA

LA STRAGE CONTINUA

by Raffaella Fanelli

...

U SICCU

U SICCU

by Lirio Abbate

...


ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy