Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

di AMDuemila
Il consigliere togato Di Matteo: “Ho diretta esperienza di un collega di grandissimo valore e professionalità e non comune coraggio che ha dato testimonianza dell’indipendenza delle toghe”

Il plenum del Consiglio Superiore della Magistratura ha confermato il collocamento fuori ruolo per il pm Roberto Tartaglia, pm del processo trattativa Stato-Mafia, insieme a Nino Di Matteo, Vittorio Teresi e Francesco Del Bene, e consulente della Commissione Parlamentare Antimafia su scelta del presidente Nicola Morra, che adesso andrà a ricoprire la carica di vicecapo del Dap. La richiesta era stata inoltrata proprio ieri dal Ministro della Giustizia, Alfonso Bonafede, e l’organo dell’autogoverno della magistratura, in tempi record, ha autorizzato la nomina. Nella votazione c’è stata solo una astensione, quella del laico della Lega Stefano Cavanna. All'esito della votazione il Vice Presidente del Csm David Ermini ha augurato buon lavoro al nuovo vicecapo del Dap. "Sono fermamente convinto che oggi più che mai l'azione di contrasto giudiziario alla mafia passa attraverso il controllo efficace e corretto delle carceri" ha detto il consigliere togato indipendente, Nino Di Matteo, intervenendo al plenum del Csm per esprimere il suo voto favorevole alla prosecuzione del fuori ruolo per Tartaglia. "Ho diretta esperienza di un collega di grandissimo valore e professionalità e non comune coraggio - ha concluso Di Matteo - che ha dato testimonianza diretta del valore dell'autonomia e dell'indipendenza del magistrato da ogni condizionamento interno ed esterno alla magistratura. Tartaglia in 10 anni a Palermo ha acquisito una conoscenza molto approfondita delle organizzazioni criminali e sono certo che la sua nomina potrà essere assolutamente efficace e sono lieto di poter dare il mio voto favorevole al suo collocamento fuori ruolo".

Foto © Paolo Bassani

ARTICOLI CORRELATI

Bonafede chiede al Csm la nomina per il magistrato Tartaglia come vicecapo Dap

Dal carcere ai domiciliari: la speranza dei boss stragisti di fronte al silenzio di Governo

Tartaglia: ''Tempesta perfetta, la crisi è terreno fertile per le mafie''

#Scarcerazioni: una (ennesima) vergogna per un paese ''civile''

Scarcerazioni boss, Bonafede: ''In accordo con Antimafia, norme in un prossimo decreto''

Leghe meridionali e Sicilia libera, quell'idea di trasformare la Mafia in Stato
di Giorgio Bongiovanni - Video-intervista

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy