Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

di AMDuemila
Si è presentato questa mattina insieme a sua madre e l'avvocato. Mancano ancora 4 latitanti all'appello

Ivan Caldarola, 20 anni, figlio del capomafia degli Strisciuglio, evaso qualche giorno fa durante le rivolte nel carcere di Foggia, si è costituito questa mattina negli uffici della Questura di Bari. Il giovane si è presentato alla polizia accompagnato dall'avvocato Attilio Triggiani e dalla madre, Monica Laera. Quest'ultima è imputata in un processo in quanto ritenuta responsabile dell'aggressione alla giornalista Rai, Maria Grazia Mazzola, avvenuta a Bari nel febbraio 2018. Ivan Caldarola si trovava in custodia cautelare in carcere, in seguito all'arresto per danneggiamento, tentata estorsione aggravata, porto e detenzione di armi avvenuto nel dicembre 2018. Secondo la Dda era a capo di un gruppo di giovani leve del clan Strisciuglio, che voleva imporre la supremazia nel quartiere Libertà.
Il processo con rito abbreviato su questi fatti si sarebbe dovuto celebrare il prossimo 17 marzo, ma l'udienza sarà rinviata d'ufficio per la sospensione dovuta all'emergenza coronavirus.
Oltre a Caldarola, si è costituito un altro detenuto, un cittadino macedone, evaso lunedì scorso sempre dal carcere di Foggia.
Attualmente sono ancora latitanti quattro persone, tra questi Cristoforo Aghilar, di 36 anni, accusato dell'omicidio della madre della ex fidanzata, Francesco Scirpoli accusato di un assalto ad un furgone blindato in provincia di Milano nel 2016. Mentre gli altri due sono due foggiani.

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Carceri: anche a Catania la protesta dei detenuti

Carceri: evasione Foggia, si cercano ancora 11 latitanti

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy