Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

di AMDuemila
Saranno portati avanti i casi urgenti.
Uffici chiusi a privati, invito a usare strumenti telematici

La Procura di Palermo, a seguito dei decreti governativi sulle misure da adottare in queste settimane di emergenza per il Coronavirus, si adegua e, con una circolare firmata dal capo dell'ufficio inquirente, Francesco Lo Voi, e dal dirigente amministrativo, Maria Grazia Accordino, fissa i nuovi paletti. Saranno garantite solo le attività essenziali e fondamentali con uffici chiusi ai privati, limitazioni rigorose nell'accesso agli addetti ai lavori, spostamenti limitati all'interno degli uffici, invito a usare gli strumenti telematici per le istanze e le comunicazioni.
Viene così stabilito che "la ricezione dell'utenza privata, degli avvocati e delle forze dell'ordine sia consentita nei casi di urgenza e necessità".
I provvedimenti, attuati previa consultazione con il presidente della Regione e con l'assessore alla Salute, Nello Musumeci e Ruggero Razza, e d'intesa con Ordine degli avvocati, Corte d'Appello e procura generale, limiteranno gli accessi fisici e tenderanno a potenziare quelli telefonici e telematici, attraverso il sito www.procura.palermo.it.
Chiusi al pubblico gli uffici del funzionario delegato e delle spese di giustizia, quello logistico ed informatico. Sospeso il ricevimento dei privati al front office. Gli atti urgenti possono essere depositati all'apposito ufficio aperto al Casellario. Le richieste di certificazione devono essere prenotate online e possono essere ritirate martedì-giovedì e venerdì dalle 8.30 alle 13. All'Ufficio esecuzione penale è sospeso il ricevimento dei privati. Le istanze di pene alternative possono essere inviate via web. Sospeso al pubblico l'Archivio, chiuso al pubblico l'ufficio Giudice di Pace. All'Ufficio Personale sospeso l'ingresso anche agli interni. Le istanze vanno inviate via email. Off limits il Palazzo centrale: le porte blindate delle aree compartimentate devono restare chiuse. Il pubblico può entrare solo in caso di verificata necessità.

Fonte: ANSA

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy