Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Il processo inizierà il prossimo 18 dicembre
di AMDuemila
L’ex consulente per l’energia di Matteo Salvini Paolo Arata e il figlio Francesco, arrestati lo scorso 12 giugno con l’accusa di intestazione fittizia, corruzione e autoriciclaggio, andranno direttamente a processo il prossimo 18 dicembre al tribunale di Palermo. Il sostituto procuratore Gianluca De Leo e il procuratore aggiunto Paolo Guido non hanno avuti dubbi, la prova delle mazzette “è evidente” e hanno chiesto e ottenuto dal giudice delle indagini preliminari Guglielmo Nicastro il giudizio immediato anche per Manlio Nicastri e suo padre, il “re” dell’eolico Vito, ritenuto un fincheggiatore superlatitante Matteo Messina Denaro. Vito Nicastri in particolare dopo il suo arresto aveva fatto nomi e cognomi raccontando il sistema delle mazzette messo in piedi da lui e dall’ex socio in affari Paolo Arata il quale, proprio qualche giorno fa, gli aveva dato del “bugiardo” durante un incidente probatorio ad alta tensione. Insieme agli imprenditori e ai corrispettivi figli, a giudizio vanno anche il dirigente dell’assessorato regionale Energia Alberto Tinnirello e il funzionario Giacomo Causarano che avrebbero intascato delle mazzette per liberalizzare i progetti ai quali teneva la ditta Arata-Nicastri.

ARTICOLI CORRELATI

Nicastri-Arata: nell'indagine della Dia i timori per un articolo di ''Alqamah''

Caso Arata, il ''re dell’eolico'' Nicastri collabora con i magistrati: altri due arresti

Report: il legame ''occulto'' tra Arata e Nicastri

È l'Arata che traccia il solco

Il premier Conte: ''Siri si dimetta''

Nicastri, il signore del vento

Mafia: chiesti 12 anni per 're dell'eolico' Nicastri

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy