Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

di AMDuemila
Ismaele La Vardera e un operatore de "Le Iene" sono finiti in ospedale dopo un'aggressione con calci e pugni avvenuta a Palermo mentre stavano indagando sui "furbetti" che percepiscono il reddito di cittadinanza pur non avendo i requisiti. "Stavamo intervistando uno di questi furbetti che pur lavorando percepisce il reddito di cittadinanza - hanno scritto le "Iene" - A un certo punto ha iniziato a inveire contro il cameraman, poi ha fatto altrettanto nei miei confronti". L'intervistato ha strappato il microfono dalle mani di Ismaele e ha iniziato a picchiare in testa all'operatore. Nell'alterco sono volati schiaffi e pugni anche verso la Iena che fortunatamente non ha riportato gravi conseguenze. L'operatore è dovuto andare al pronto soccorso dove gli è stato riscontrato un trauma cranico, con 5 giorni di prognosi. ''Non è bello dover lavorare e sapere che qualcuno può perdere la pazienza e finire alle mani - ha continuato La Verdera - Mi sento di ringraziare le forze dell'ordine che sono intervenute in maniera esemplare. Il mio ringraziamento va al Prefetto per la solidarietà espressa''. Non è la prima volta che Ismaele viene aggredito durante il suo lavoro a Palermo, una città a cui è legato e che ha raccontato nel suo film ''Italian politics for dummies'' in cui ha denunciato gli accordi inconfessabili della politica, anche con la mafia, durante la sua candidatura a sindaco (il film, dopo un grandissimo successo di pubblico e di critica in sala e in tv, è stato premiato come film rivelazione del 2019 ed è in tour per i festival, da Londra a Shanghai).
"A loro va tutta la nostra solidarietà, forza ragazzi" ha scritto la Mediaset sull'aggressione. Il servizio, ha assicurato l'emitente televisiva, lo "vedremo nella prossima stagione su Italia1".

A Ismaele La Vardera e l'operatore de Le Iene esprimiamo tutta la solidarietà e la vicinanza da parte dell'intera redazione di ANTIMAFIADuemila. Siamo sicuri che le autorità preposte sapranno fare luce sulla vile aggressione.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy