Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

radioin pettinari russoA Radio In 102 un nuovo ciclo di puntate in ricordo delle vittime di mafia
di AMDuemila
“Parlate della mafia. Parlatene alla radio, in televisione, sui giornali. Però parlatene”. Così diceva Paolo Borsellino oltre vent’anni fa. Parole che risultano più che mai attuali e anche per questo, per fare informazione e non dimenticare, “L’altroparlante”, ANTIMAFIADuemila, Scorta civica ed il sindacato di Polizia MP (Movimento Poliziotti Democratici Riformisti) hanno voluto unire le forze. Mercoledì scorso è andata in onda la “puntata zero” in cui è stato presentato il programma che accompagnerà i prossimi dieci mesi. Ogni terzo mercoledì del mese, dunque, verrà messa in risalto la vita di una vittima di mafia, non solo per rendere onore alla memoria ma anche per raccontare l'ordinario che li ha resi esempio per la comunità.
“Prima cosa da dire è che non ci sono e non ci devono essere vittime di serie A o di serie B - chiariscono gli organizzatori - Nell’elenco di oltre novecento vittime di mafia dal 1983 ad oggi ci sono praticamente tutte le “categorie” della nostra società. Magistrati, funzionari di polizia, carabinieri, politici, imprenditori, giornalisti, preti, medici, semplici cittadini… Ci sono persone che loro malgrado si sono trovate coinvolte in certe vicende quasi per caso. Ci sono quelli che ad un certo punto della propria vita si sono trovati a dover fare una scelta e, consapevolmente, hanno deciso di non voltarsi dall’altra parte. E ci sono quelli che non hanno fatto altro che il proprio dovere. Perché ribellarsi alla mafia, al malaffare, alla corruzione è una lotta che come spesso diceva Giovanni Falcone, per sconfiggerla non serve l’impegno straordinario di pochi, ma l’impegno ordinario di molti. Ed è giusto raccontare queste storie per capire anche cosa ognuno di noi può fare”. Nelle puntate che verranno (la prossima il 19 ottobre sarà dedicata alla storia di Beato Pino Puglisi) ci saranno anche testimonianze dirette e si cercherà di capire che tipo di “eredità” ci è stata lasciata dall’esempio di chi oggi non c’è più. “Una cosa è chiara - è stato ripetuto più volte durante la prima trasmissione - Non stiamo parlando di eroi, ma di scelte che ognuno può fare e cercheremo di proporlo agli ascoltatori alla nostra maniera”. Ogni realtà darà il proprio contributo. L’altroparlante, ovviamente con gli speaker Mauro Faso e Dario Costantino, si occuperà di intervistare gli ospiti e della conduzione. ANTIMAFIADuemila, con Aaron Pettinari, farà l’introduzione ad ogni personaggio, accennando al contesto storico in cui gli stessi si sono trovati ad operare. Il sindacato di Polizia, con il Segretario Generale Provinciale Giovanni Assenzio, proverà a spiegare come certi eventi siano stati vissuti sul piano investigativo e gli umori e stati d'animo di chi al tempo indossava la divisa. Infine ci sarà Scorta civica, cartello di associazioni e cittadini, che, con Alfredo Russo, darà voce all’anima dei palermitani che si sono trovati a conoscere e a vivere in prima persona certe vicende.

Ecco dunque l’elenco degli appuntamenti:
1) Beato Pino Puglisi - 19 ottobre
2) Libero Grassi - 16 novembre
3) Graziella Campagna - 21 dicembre
4) Rosario Livatino - 18 gennaio
5) Attilio Manca - 15 febbraio
6) Nino e Ida Agostino - 15 marzo
7) Rita Atria - 19 aprile
8) Antonio Montinaro - 17 maggio
9) Paolo Giaccone - 21 giugno
10) Emanuela Loi - 12 luglio

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy