Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

genchi falcone borsellino c giorgio barbagalloIl consulente informatico sarà sentito al Borsellino quater e ''suggerisce'' di ascoltare altri agenti
di AMDuemila
“Io non contesto, per carità... io dico: sono stati sentiti tutti i ragazzi del gruppo Falcone-Borsellino che sono andati via? Queste strade sono state esplorate, anziché battere sempre sui soliti noti?”. Sono più o meno queste le parole che Gioacchino Genchi, superconsulente ed ex appartenente del gruppo investigativo che indagò sulle stragi, avrebbe detto lo scorso 3 giugno quando è stato convocato dai pm nisseni. A ricostruire la “versione” del poliziotto informatico è il Fatto Quotidiano parlando delle indagini che si sono sviluppate dopo l’invio di una relazione di servizio da parte del sostituto procuratore generale di Palermo, Nico Gozzo, in seguito ad una “chiacchierata” con lo stesso Genchi. Un interrogatorio che è finito agli atti del processo Borsellino quater che riprenderà il prossimo 12 luglio. Genchi avrebbe negato di aver mai parlato del caso di due poliziotti che sarebbero stati allontanati da Arnaldo La Barbera in quanto in contrasto sulla vicenda Scarantino, tuttavia avrebbe ribadito la necessità di vagliare “altre piste” oltre a quelle ritenute “inconcludenti” su alcuni poliziotti accusati di aver indottrinato il falso pentito. “Gozzo ha capito male - riporta il Fatto - non so nulla di questi due poliziotti. Gli ho detto: ‘Scusa Nico, ma nel processo si continuano a sentire quelli che sono indagati, chi non risponde, chi non ricorda: ma nel gruppo c’erano tanti ragazzi perbene. E io so che non sono mai stati sentiti’”.
Dopo l’archiviazione delle indagini nei confronti dei funzionari Mario Bo, Vincenzo Ricciardi e Salvatore La Barbera, nuovi fascicoli sono stati aperti nei confronti di Giampiero Guttadauro, Mimmo Militello e Giuseppe Di Gangi, ma anche altri agenti accusati a vario titolo dal picciotto della Guadagna di averlo imbeccato. Secondo Genchi un modo per individuare altri poliziotti del Gruppo si potrebbe ottenere rinvenendo “atti a loro firma” o facendo “una verifica di coloro che da un punto di vista matricolare sono transitati nel gruppo” perché a sua memoria qualcuno che è andato via per qualche dissidio ci sarebbe stato.

Foto © Giorgio Barbagallo

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy