Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

messina denaro patrizzia arrestoVideo
di AMDuemila

Terreni per un valore di 70 mila euro sono stati confiscati (con la formula dell'equivalente) dalla Dia di Trapani ad Anna Patrizia Messina Denaro, 45 anni, in carcere dal dicembre 2013 e sorella di Matteo, capomafia latitante. La donna, arrestata nell'operazione "Eden", lo scorso marzo è stata condannata in primo grado, a Marsala, a 13 di reclusione perché ritenuta responsabile, in concorso, di associazione mafiosa ed estorsione aggravata in danno di Rosetta Campagna, una delle eredi di Caterina Bonagiuso, madrina di battesimo di Anna Patrizia Messina Denaro.



Secondo gli inquirenti la sorella del superlatitante “svolgeva un ruolo di raccordo con il fratello per scambi d'informazioni e per il coordinamento delle risorse economiche; ruolo fondamentale per assicurare l'assoluta segretezza, consentendo al congiunto di sottrarsi alla cattura e alla consorteria di reperire fonti di finanziamento”.
La confisca, che ha riguardato dei fondi di contrada Zangara, nelle campagne di Castelvetrano, ricevuti dalla donna qualche anno addietro, arriva a compensazione della somma ritenuta estorta. Anna Patrizia Messina Denaro avrebbe distratto il denaro per eludere un eventuale provvedimento di sequestro o confisca, anche utilizzandolo una polizza di 30 mila euro. Le indagini sono state coordinate dalla Dda di Palermo, d'intesa con il procuratore aggiunto Bernardo Petralia, e condotte dalla Dia di Trapani.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy