Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

cianferoni-luca-2Anche la difesa di Riina potrà interrogare il Presidente
di AMDuemila - 24 ottobre 2014
Il 28 ottobre al processo Trattativa Stato-mafia il Capo dello Stato Giorgio Napolitano potrà essere interrogato dall’avvocato Luca Cianferoni (in foto) difensore del boss Totò Riina riguardo ciò che accadde tra il ’93 e il ’94. Compresi quindi i rischi d’attentati del 1993, a scapito dello stesso Napolitano e dell'allora presidente del Senato, Giovanni Spadolini segnalati nei documenti riservati del Sismi.
La Corte, presieduta da Montalto, ha acquisito oggi i documenti rilevando con un ordinanza che "la nuova prova non è né manifestamente superflua, né irrilevante". Proprio ieri, il pm Nino Di Matteo, aveva chiesto la possibilità di poter rivolgere domande al capo dello Stato anche sul vecchio rapporto del servizio segreto militare sostenendo che «La vicenda, emersa di recente, è connessa al tema dell’audizione ovvero, la lettera del consigliere D’Ambrosio, che sul 1993 esprimeva perplessità».
"Si riferisce infatti a un periodo in cui il teste non ricopriva la carica di presidente della Repubblica" si legge nell’ordinanza. Di conseguenza non rientrerebbe nei limiti della sentenza della Corte Costituzionale che, risolvendo il conflitto di attribuzioni tra il Colle e la Procura di Palermo, ha riconosciuto una serie di prerogative al capo dello Stato.

Tuttavia, Napolitano per le prerogative costituzionali di cui gode come  presidente della Repubblica, potrebbe decidere “di non essere più  disponibile” e “la Corte-hanno ricordato i giudici- non potrà che prendere atto”.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy