Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

provenzano-bernardo-web1di AMDuemila - 3 ottobre 2014
Si dovrà attendere il prossimo 5 dicembre per sapere se verrà revocato o meno il 41 bis a Bernardo Provenzano. Oggi a Milano si è tenuta davanti al tribunale di sorveglianza l'udienza per la sospensione dell'esecuzione della pena, per motivi di salute, per il boss corleonese, attualmente ricoverato nel reparto speciale dell'ospedale San Paolo del capoluogo lombardo. Il pg si è opposto al differimento della pena e alla detenzione ospedaliera richiesta dai legali del capomafia.
Secondo i medici dell'ospedale San Paolo di Milano "Il paziente presenta un grave stato di decadimento cognitivo, trascorre le giornate allettato alternando periodi di sonno a vigilanza.

Raramente pronuncia parole di senso compiuto o compie atti elementari se stimolato. L'eloquio, quando presente, è assolutamente incomprensibile. Si ritiene incompatibile col regime carcerario".
I giudici, però, non hanno deciso e hanno chiesto all'ospedale ulteriori accertamenti soprattutto sulle capacità cognitive del paziente. L'udienza è stata rinviata al 5 dicembre.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy