Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

carabinieri-web3di AMDuemila - 7 dicembre 2012
Palermo. E' finito in un residence di lusso di Bali, in Indonesia la latitanza del boss mafioso Antonino Messicati Vitale, 40 anni, capomafia del clan di Villabate (Palermo), arrestato dai Carabinieri del Comando provinciale di Palermo insieme al Servizio per la cooperazione.

A coordinare le indagini è stata la locale Dda (Procuratore Aggiunto Agueci e Sostituti Procuratori Sava, Di Matteo, Sabella), con la collaborazione di personale del Servizio per la Cooperazione internazionale di polizia - Dcpc di Roma. Nell'aprile scorso Messicati Vitale, il boss piu' ricercato dopo Matteo Messina Denaro, si era sottratto alla cattura nell'ambito dell'Operazione denominata "Sisma" con la quale era stato decapitato il vertice del mandamento mafioso di Misilmeri. Accusato di associazione mafiosa ed estorsione aggravata per avere agevolato Cosa nostra, Messicati Vitale è stato trovato grazie alle intercettazioni ambientali e telefoniche e al pedinamento di familiari e fiancheggiatori. Proprio di recente alcuni familiari del boss si erano recati in Indonesia. La notte scorsa l'arresto e la fine della latitanza di Messicati.


VIDEO ARRESTO

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy