Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

lodato-saverio-big0di AMDuemila – 18 luglio 2012
Palermo. “A vent'anni dalle stragi c'è necessità di chiarezza e non di retorica. Purtroppo siamo arrivati a questo ventesimo anniversario non nel modo migliore.” lo ha detto Saverio Lodato, scrittore e giornalista, alla conferenza “Trattative e depistaggi” organizzata da Antimafia Duemila e in corso presso l'Atrio della Facoltà di Giurisprudenza a Palermo.

“Si è creato un clima altamente surriscaldato in questi giorni, in queste ore, con l'iniziativa del Capo dello Stato nei confronti della Procura di Palermo. Come ha detto un collega sul Corriere della Sera forse questa iniziativa non corrisponde ad una bomba atomica o all'uso di armi non convenzionali, ma certo è che si tratta di un'iniziativa fragorosa”. “Come sarebbe stato bello – ha continuato il giornalista - se un minuto dopo aver sollevato il conflitto istituzionale il nostro capo dello Stato avesse rivolto un appello diretto ai magistrati di Palermo dicendo: andate avanti, non guardate in faccia nessuno, io come tutti voi pretendo di sapere la vera verità sulle stragi di Capaci e via d’Amelio. E se un altro minuto dopo avesse rivolto, a reti unificate, un appello all’opinione pubblica italiana per dire: questo è il contenuto delle mie due telefonate, io ve lo svelo proprio per dimostrarvi che il conflitto che sto sollevando è solo formale e non ci sono ombre.”
Prosegue Lodato tra gli applausi “Diversamente di fronte a questo silenzio assordante che ancora dura, ma che non è mai tardi per essere interrotto, indipendentemente da quale sarà il verdetto della consulta su questo conflitto di poteri, ci sarà un cittadino italiano che non avrà il legittimo sospetto o interrogativo che vengano tombati per sempre dei segreti di Stato? Io credo che in questo senso debba essere fatta chiarezza”.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy