Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

rizzotto-placido-webdi Giuseppe Crapisi - 22 maggio 2012
Giovedì mattina a Corleone si terranno i funerali di Stato di Placido Rizzotto, ucciso barbaramente dalla mafia corleonese 64 anni fa.

A celebrarli dall’Arcivescovo di Monreale Salvatore Di Cristina, alle ore 10:00 nella Chiesa Madre di Corleone alla presenza del Presidente Giorgio Napolitano, di don Luigi Ciotti, fondatore di Libera, della leader della Cgil Susanna Camusso, del senatore Emanuele Macaluso. Per dare la possibilità a quante più persone possibili di assistere all’evento saranno messi due maxi schermo, uno in Piazza Falcone e Borsellino e un altro all’interno della villa comunale. Il nipote di Placido Rizzotto il maestro Mario Giarratana dirigerà le Corali riunite di San Martino, San Leoluca e Santa Mari e accompagnati dall’organista Marco Intravaia. “ Dopo la messa ci sarà il corteo funebre fino al Cimitero di Corleone.
Don Ciotti qualche mese fa in un’intervista ci ha detto di essere contento dei funerali di Stato ma che bisognava stare attenti poiché una legge afferma che chi è stato ucciso prima del 1961 non hanno il riconoscimento di vittime di mafia. I funerali di Placido Rizzotto sono il riconoscimento per tutti quei sindacalisti uccisi e che non hanno avuto giustizia tra la fine degli anni 40 e i primi degli anni 50. “Mi sono emozionato pensando alla famiglia Rizzotto – ci ha detto Nando Dalla Chiesa – e sono contento che il ritrovamento sia stato possibile grazie alle indicazioni di mio padre, che allora era Capitano della Caserma dei Carabinieri di Corleone. Sono stato sempre orgoglioso di ciò che ha fatto mio padre a Corleone”. Carlo Alberto Dalla Chiesa nel 49 aveva individuato la ciacca e il corpo di Placido Rizzotto, nel suo rapporto indicò mandanti ed esecutori dell’omicidio ma la giustizia italiana non condannò nessuno per quest’omicidio. Dopo 64 anni noi i familiari, il sindacato e i corleonesi avranno una tomba, dove potranno posare un fiore a Placido.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy