197287 1632266497054 1548405904 31366124 2342801 ada ctzen.it - 23 aprile 2012 - VIDEO
A giugno 2012 la piccola emittente di Partinico è destinata a chiudere perché «per le televisioni che non fanno affari non è previsto il passaggio al digitale terrestre». «Non ci è stato concesso fare domanda», denuncia il direttore Pino Maniaci in video pubblicato su RadioBici, in cui parla anche della «saldatura tra potere politico e mafia» e dell’emigrazione degli affari di Cosa Nostra al Nord.


«Non sono riuscite a fermarci le intimidazioni mafiose e ci ferma una legge dello Stato». A dirlo è Pino Maniaci, direttore di Telejato, piccola emittente con sede a Partinico, in provincia di Palermo, famosa per l’impegno costante di contrasto alla mafia sul territorio. A fine giugno 2012, infatti, il passaggio al digitale terrestre costringerà la tv più piccola del mondo a chiudere i battenti. «Non ci è stato concesso di fare domanda, i termini scadevano proprio oggi», racconta il giornalista in un video pubblicato ieri su RadioBici. Il motivo lo spiega lo stesso Maniaci: «Le cosidette onlus, le televisioni che non fanno affari, con bilancio a zero, devono chiudere. Per loro non è previsto il passaggio. In Italia non chiude solo Telejato, ma circa 200 emittenti».



Maniaci racconta di cosa significa fare il giornalista antimafia in Sicilia e, a vent’anni dalle stragi mafiose in cui persero la vita i giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, ricorda che da allora «E’ cambiato tantissimo. Il fatto che io sia vivo già la dice lunga». Ad essere cambiata, secondo il giornalista, è la mentalità dei giovani siciliani: «Da quel momento sono cominciati a nascere gli anticorpi: le associazioni antimafia, i ragazzi di Addiopizzo, Libero Futuro. Quel dire no alla mafia pubblicamente che le ha fatto perdere terreno». Ma la criminalità organizzata esiste ancora, forte di una «saldatura con il potere politico», afferma. Anche se, da Roma in su, si fa ancora fatica ad accettare che Cosa Nostra non è un fenomeno solo siciliano: «Come fai a spiegare la cultura mafiosa ad un ragazzo che viene da Trieste, Firenze, Torino? E’ una mentalità lontanissima dalla loro. Ormai il problema della mafie è un problema di tutti, perché è emigrata al Nord, insieme a tutto quello che di illecito c’è qui da noi».

[Video di RadioBici]

Tratto da: ctzen.it

ARTICOLI CORRELATI

1. Frequenze tv all´asta entro 120 giorni
(RASSEGNA STAMPA/Cronache Italia)
... del mio beauty contest». Tratto da: La Repubblica ARTICOLI CORRELATI 1. Telejato ancora a rischio chiusura, Maniaci: "Il beauty contest? Una truffa" (RASSEGNA STAMPA/Cronache Italia) ... mentre ...
... mentre viene ignorata la qualità di ciò che è trasmesso e la capacità di sapere stare sul territorio per leggerne la storia e documentarne i problemi. Tutto parte dal cosiddetto beauty contest, letteralmente ...
... quello che è stato definito, non chiedete perché, il “beauty contest”. Il governo Berlusconi ha quindi fatto alle sue reti il grosso regalo di continuare a trasmettere senza pagare allo stato quanto dovuto ...
... che le piccole Tv comunitarie debbano competere con le grandi emittenti nel caso in cui permanga il cosiddetto “Beauty contest” oppure che debbano investire milioni di euro qualora il governo Monti introduca ...
... alcune frequenze gratuitamente attraverso il meccanismo del “Beauty Contest” ad aziende già concessionarie. Una decisione che era apparsa come un “regalo” a Mediaset e ai grandi operatori del settore. ...
L'On. Rota di Idv riconosce il merito al Comitato 17 dicembre 2011 Ieri il governo Monti ha accolto alla Camera due ordini del giorno analoghi, di Idv, Lega ed esponenti del Pd, che lo impegnano ad annullare ...
9 dicembre 2011 - FIRMA L'APPELLO Firma l'appello di Siamo tutti Telejato: fermiamo l’asta del beauty contest   Egregio Presidente Monti, il suo Governo ha presentato al Parlamento e ai cittadini ...
... il sistema “Beauty Contest”, in parte ad aziende che già posseggono frequenze. In questo modo vengono sottratti al mercato circa 30 canali (6 mux)  per le TV locali. Si sottolinea inoltre come in un momento ...
9. Una legge per far tacere le tv locali
(RASSEGNA STAMPA/Cronache Italia)
... il Ministero dello Sviluppo Economico si è riservato il diritto di assegnare, a pagamento, tutte le frequenze del digitale terrestre, tranne 6 che saranno assegnate attraverso il sistema “Beauty Contest”, ...
TAGS:

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy