Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

mori-mario-big0Sei anni e sei mesi la richiesta per il colonnello Obinu
di AMDuemila – 24 maggio 2013
Nove anni di reclusione per il generale di carabinieri Mario Mori e sei per il colonnello Mauro Obinu imputati per favoreggiamento aggravato a Cosa nostra. E’ questa la richiesta dal pm Antonino Di Matteo al termine della requisitoria del processo per la mancata cattura di Bernardo Provenzano nel 1995, segnalato da un confidente in una casolare di Mezzojuso, vicino a Palermo. Una vicenda che, secondo la Procura di Palermo, si incastra nel più ampio quadro della trattativa Stato-mafia, oggetto di un altro processo che inizierà nei prossimi giorni.

“Mori e Obinu non furono collusi o corrotti o ricattati dalla mafia, ma fecero una scelta di politica criminale sciagurata: fare prevalere le esigenze di mediazione favorendo l'ala ritenuta più moderata di Cosa nostra” ha detto il pm durante la requisitoria. Per entrambi gli imputati è stata anche chiesta l'interdizione perpetua dai pubblici uffici sollecitando i giudici della quarta sezione del tribunale, che celebrano il processo, a valutare “la gravità delle condotte contestate ai due ufficiali”.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy