Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

La latitanza di Leonardo Ferro è finita. Lo scorso 25 gennaio è stato sottoposto ad arresto provvisorio ai fini dell'estradizione, a Santiago de Los Caballeros, nella Repubblica Dominicana. L’uomo era sfuggito all'esecuzione di una misura cautelare in carcere adottata nei suoi confronti dal GIP presso il Tribunale di Catanzaro. La misura cautelare era stata emessa sulla base della ritenuta sussistenza del reato di traffico internazionale di sostanza stupefacente. In particolare, a Ferro sono stati contestati l'acquisto e l'importazione di cocaina per un quantitativo complessivo pari a 454 kg, in concorso con un altro indagato condannato all'esito del giudizio abbreviato di primo grado in quanto ritenuto esponente dell'organizzazione criminale dedita ad attività di narcotraffico internazionale, prevalentemente del tipo cocaina, nel contesto degli interessi della cosca di ‘Ndrangheta Gallace operante a Guardavalle (Cz). Le ricerche di Ferro sono state avviate dall'Unita' Ican con il supporto degli esperti dei paesi interessati, in particolare con l'Esperto per la Sicurezza in Repubblica Domenicana, a conclusione delle riunioni operative tra la Direzione Centrale Polizia Criminale - SCIP, il Segretariato Generale dell'Interpol di LIONE-Progetto I-CAN, il Nucleo Investigativo del comando provinciale Carabinieri di Bologna ed Europol e con il supporto di Rete @on Network.
   

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy

Stock Photos provided by our partner Depositphotos