Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Stava guidando con documenti falsi era ricercato da quasi due anni

La polizia locale di Castelldefels (Barcellona) ha arrestato ieri, durante un controllo di routine, Vittorio Raso, ritenuto uno dei principali boss della ‘Ndrangheta e, ricercato da quasi due anni. Secondo quanto riferito dal quotidiano "El Pais", Raso stava guidando con documenti falsi e quando gli agenti hanno controllato le sue impronte digitali è stato segnalato il mandato di arresto europeo emesso dall'Italia. Nell'ottobre 2020 era stato scarcerato dal Tribunale nazionale spagnolo per un errore in quanto - secondo quanto riferito dai giudici - non a conoscenza del fatto che, oltre al reato di estorsione, l'Italia lo stesse cercando per essere un capo della 'Ndrangheta. Raso è altresì accusato di traffico di hashish tra Italia e Spagna.

Foto: it.depositphotos.com

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy