Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

di AMDuemila
Era latitante da 23 anni, condannato in contumacia a 30 anni di detenzione

Dall’Uruguay è arrivato il pollice in sù per l’estradizione del boss della ‘Ndrangheta calabrese Rocco Morabito detto “U Tamunga”. A confermare la consegna dell’uomo originario di Africo (in provincia di Reggio Calabria) alle autorità italiane competenti, è stato un tribunale penale di Appello dell'Uruguay. Morabito, classe 1966, su cui pende una condanna in contumacia della magistratura italiana a 30 anni di carcere per associazione mafiosa e traffico di droga, è stato per lungo tempo uno dei latitanti più ricercati in Italia e negli Stati Uniti. Venne arrestato il 3 settembre del 2017, dopo 23 anni di latitanza, e come riferisce il settimanale Busqueda, era finito agli arresti in attesa di un processo per falsificazione di documenti. Nei mesi scorsi, racconta il portale locale Subrayado, ha ingaggiato una battaglia legale con la magistratura locale per evitare l'estradizione. Ora i suoi avvocati presenteranno un estremo appello alla Corte Suprema. Su di lui, o meglio, sulla coltre di silenzio che si aggirava intorno alla sua possibile estradizione, di cui già si vociferava qualche giorno fa, si era espresso il capo della procura di Catanzaro Nicola Gratteri. “Il fatto che il boss Morabito debba rientrare ancora in Italia a un anno e più del suo arresto in Uruguay non interessa a nessuno. Esiste solo quello che c’è sul web. Il potere politico si muove esclusivamente secondo una logica di consenso e quindi insegue i media. I quali a loro volta privilegiano alcuni temi anziché altri. Per cui il caso Morabito, boss di Africo trapiantato a Milano prima e in sud America poi che dopo oltre un anno deve ancora essere estradato in Italia non interessa a nessuno".

ARTICOLI CORRELATI

Boss Morabito, la difesa vuole impedire l'estradizione

Il boss della 'Ndrangheta catturato in Uruguay

'Ndrangheta: preso in Uruguay boss Morabito

Rocco Morabito vicino alla libertà. Svanisce la sua estradizione

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy