Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

auto posterioredi AMDuemila
E’ stato arrestato a Milano il boss della ‘ndrangheta Salvatore Barbaro. I carabinieri del Nucleo Operativo di Via Moscova da giorni intrattenevano contatti con l’intorno del boss per definire il luogo e le modalità dell’arresto dopo che lo stesso Salvatore Barbaro aveva fatto sapere di volersi consegnare alle forze dell’ordine. Il boss ‘ndranghetista, condannato per associazione mafiosa dalla sentenza Cerberus, diventata definitiva in Cassazione, era fuggiasco da circa un mese. In questo lasso di tempo sembrerebbe che Barbaro abbia trascorso il suo tempo a Buccinasco tra Gudo Visconti e Gudo Gambaredo, nel paese dove vive sua figlia per regolare probabilmente questioni legate ad affari e soldi. Sua moglie, Serafina Papalia, figlia del boss Rocco Papalia, durante questo mese da fuggiasco vissuto dal marito, aveva cambiato telefono per evitare intercettazioni.
Non è la prima volta che Salvatore Barbaro finisce in carcere. Già nel 2008 fu arrestato insieme ad altre sette persone per questioni legate al movimento terra di cui era uno dei fautori principali. Nel corso degli anni Barbaro è finito coinvolto anche in altre indagini come quelle su Expo 2015. Dalle indagini emergono i suoi contatti con politici ed imprenditori lombardi che lo portarono a mettere le mani negli affari dei salotti buoni di Milano, ambito di interesse principale del boss. Ora dovrà scontare otto anni di prigione che con diversi ricalcoli probabilmente diminuiranno. L’arresto è avvenuto ieri mattina in zona Navigli, vicino alla stazione di Porta Genova, dove Barbaro si è presentato in tenuta sportiva con un trolley e gli occhiali da sole ed ha seguito i militari che lo stavano aspettando.
Anche suo fratello Rosario, dopo la condanna per Cerberus, si trova in carcere dove usufruisce dei permessi per recarsi a casa sua a Gudo Visconti.
Da molti anni la famiglia Barbaro è nota nelle vicende che coinvolgono la ‘ndrangheta a sud di Milano. Dopo l’arresto di Salvatore, gli assetti delle cosche sul territorio lombardo sicuramente cambieranno. Con molta probabilità ora il comando della ‘ndrangheta a Milano dalla cosca di Platì, rimasta poco numerosa e disunita, passerà a quella dei Papalia, collegata storicamente ai Barbaro, in cui sta emergendo una giovane leva che si sta affermando tra i boss e che gode già della loro fiducia.

TAGS:

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy