Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

di AMDuemila - Video
Da questa mattina la Polizia di Stato di Catania è impegnata in due sequestri di beni nei confronti di altrettanti esponenti di spicco di Cosa nostra, attualmente detenuti perché condannati con sentenza definitiva per associazione mafiosa. I provvedimenti, emessi dalla Sezione misure di prevenzione del Tribunale di Catania, su proposta congiunta della Questura e della locale Procura Distrettuale, riguardano Salvatore Amato, di 65 anni, e suo genero, Francesco Scuderi, di 33. Il primo, noto come 'Turi Amato', è uno storico appartenente al clan Santapaola-Ercolano, nella quale ha sempre rivestito ruoli apicali, anche in forza della parentela con la famiglia del boss Benedetto Santapaola, avendone sposato la cugina Grazia. Dedito prevalentemente al traffico di stupefacenti e alle estorsioni è stato a lungo il responsabile del gruppo "Ottantapalmi" del rione San Cristoforo. Il secondo, detto "U niculittu", è genero di Amato, è stato sorvegliato speciale con obbligo di soggiorno e ha diverse condanne definitive anche per traffico di sostanze stupefacenti.
Le indagini patrimoniali, focalizzate nel periodo compreso tra il 1980 e il 2019, hanno permesso di accertare la sproporzione dei beni nella propria disponibilità rispetto alla capacità reddituale e del relativo nucleo familiare. Il tribunale di Prevenzione, sulla base degli elementi investigativi raccolti, ha disposto il sequestro di prevenzione finalizzato alla confisca di nove beni immobili, tra cui 5 appartamenti tutti in via Belfiore, 2 abitazioni in via Vetrano, ancora un appartamento in via Belfiore e un'area urbana in via Ferrera dove, un tempo, sorgeva una stalla, 2 motoveicoli e 5 autovetture di piccola/media cilindrata, una società di autonoleggio, la Nicu Car srl, e diversi rapporti finanziari, per un valore stimato in un milione di euro. Un aspetto singolare risaltato nel corso delle operazioni, l'arredamento costoso e appariscente degli appartamenti sequestrati, oltre all'inconsueta presenza di sette carrozze e calessi di pregio che sono stati rinvenuti all'interno di alcuni locali oggetto del sequestro.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy