Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

di AMDuemila
Nuovamente ai domiciliari il consigliere comunale Giuseppe Scozzari

A seguito dell'indagine che il 19 giugno scorso aveva già fatto scattare 7 fermi per associazione mafiosa armata, questa mattina 9 persone, tra uomini di spicco delle famiglie mafiose di Licata (AG) e Campobello di Licata (AG) e semplici affiliati, sono state arrestate dai carabinieri del Comando provinciale di Agrigento nel corso dell’operazione Assedio”, eseguita su input della Direzione Distrettuale Antimafia di Palermo. Nel corso del blitz è stato sottoposto nuovamente agli arresti domiciliari per concorso esterno in associazione mafiosa un consigliere comunale in carica di Licata, Giuseppe Scozzari, che si era dimesso proprio a seguito del primo arresto. “Su di lui, i Pubblici Ministeri hanno fornito al Gip di Palermo ulteriori elementi che hanno ulteriormente rafforzato il quadro probatorio - hanno riferito gli inquirenti - Durante i pedinamenti, i carabinieri avevano filmato summit ed incontri segreti fra gli elementi di vertice e gli affiliati della consorteria mafiosa. Era stata accertata persino un'estorsione per lavori edili realizzati in Germania". Sono stati documentati infine anche gli interessi del sodalizio nel settore delle slot machines, attraverso una compiacente società di distribuzione di apparati elettronici da gioco ed è stata accertata persino un'estorsione per lavori edili realizzati in Germania.

Foto © Imagoeconomica

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy