Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

zummo francescodi AMDuemila
I patrimoni del costruttore Francesco Zummo e del socio Francesco Civello verranno restituiti all’imprenditore e agli eredi di Civello. Confermato il dissequestro dalla sezione misure di prevenzione della Corte d’Appello. Secondo la Corte il patrimonio immobiliare investito nelle società di capitali del costruttore non può essere ricondotto “con la necessaria probabilità giudiziaria, ai proventi derivanti dal rapporto intrattenuto dall’imprenditore con Cosa nostra”.
Zummo insieme Civello (ora defunto) negli anni ’70 furono sospettati di aver fatto affari con il sindaco mafioso Vito Ciancimino che avrebbe permesso loro di partecipare alla speculazione selvaggia di quegli anni. Zummo era stato poi in parte assolto e in parte prosciolto per prescrizione per concorso in associazione mafiosa. Tra i beni dissequestrati del valore di circa 200 milioni di euro, rientra anche il fondo “Pluto”, un deposito di vari milioni in una banca svizzera, per il quale l’imprenditore era stato processato a Milano per intestazione fittizia di beni. Il caso poi era passato a Palermo per competenza territoriale con riferimento alle ipotesi di riciclaggio.
Nel 2010 infine il Tribunale aveva revocato i sequestri, ma in appello la Procura generale aveva ottenuto un nuovo provvedimento provvisorio, in attesa della decisione definitiva.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy

Stock Photos provided by our partner Depositphotos