Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

ardita sebastiano web1Su riforma intercettazioni: “Con nuovi ostacoli rischiamo di trovarci in ginocchio"
di AMDuemila
"Un'operazione sul 4 bis, uno degli articoli dell'ordinamento penitenziario, insieme al 41 bis, su cui si regge il sistema di prevenzione penitenziario antimafia, dal punto di vista dell'immagine dà l'idea che si voglia compromettere il sistema. Si rischia di dare la sensazione di una smobilitazione del sistema stesso. Bisognerà vedere la norma e forse è stato un errore inserire nel tempo in quell'articolo qualche reato, al di là di quelli di mafia, su cui era corretto ragionare diversamente. Ma attenzione a non scardinare il sistema". A dichiararlo il procuratore aggiunto di Messina Sebastiano Ardita durante la “Giornata della legalità” a Roma dedicata agli studenti delle scuole medie, parlando della possibilità di modifica dell’articolo che impedisce a chi è condannato per determinati delitti, quali mafia e terrorismo, di accedere ai benefici penitenziari (assegnazione al lavoro all'esterno, permessi premio, misure alternative alla detenzione), a meno che non collabori con la giustizia.

Il pm ha poi commentato la riforma sull’utilizzo delle intercettazioni: "Un conto è occuparsi di eventuali abusi, un altro è prendere spunto da alcuni abusi per modificare un sistema che permette di scoprire i reati”. "Le norme per punire gli abusi nella pubblicazione, ci sono già", ha sottolineato Ardita, che mette in guardia dai possibili rischi: "Gli strumenti per scoprire i reati sono pochi e quelli per arrivare a procedere nei confronti dei colpevoli spesso sono precari e contraddittori. Bisogna stare attenti a non creare ulteriori ostacoli, o il sistema giustizia rischia di trovarsi in ginocchio".

Fonte ANSA

TAGS:

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy