Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Intervista all'ex pm di Palermo che ribadisce: “Ritardi colpa avvocati ma anche dei magistrati”

"Io sono convinto che la riforma sulla prescrizione, bloccandola dopo la sentenza di condanna di primo grado, sia una cosa giusta, ma d'altra parte, non è possibile che un cittadino imputato, presunto innocente, debba attendere decenni per avere una sentenza definitiva, magari di assoluzione". A dichiararlo all’AdnKronos è l'ex Procuratore aggiunto di Palermo Antonio Ingroia, oggi avvocato, commentando le parole dell'ex collega Gian Carlo Caselli intervenuto ieri sul tema con un articolo su Il Fatto Quotidiano dicendo che è un "grave errore tornare indietro sulla riforma della prescrizione". "Così come le vittime di parte civile di un processo - afferma Ingroia - che devono aspettare decenni affinché ci sia una sentenza definitiva che restituisca giustizia". "Ribadisco la mia opinione - spiega ancora l’avvocato - anche quando è stata fatta la legge sulla prescrizione, che era una buona riforma, dissi che era monca". Perché, a parere di Ingroia, "non puoi bloccare i tempi della prescrizione se non acceleri i tempi della giustizia. Le due cose devono camminare insieme". "La prima riforma che va fatta, e lo dico da anni, da quando ero ancora pubblico ministero e lo ribadisco oggi da avvocato, e che è nell'interesse di tutti - prosegue Antonio Ingroia - è una seria riforma sui tempi della giustizia. In Italia i tempi del processo sono troppo lunghi, e non è solo colpa degli avvocati che in alcuni processi fanno melina, ma è anche colpa di una pessima organizzazione giudiziaria da parte dei magistrati e di una riforma della politica che proprio per inseguire e accorciare i tempi della prescrizione, spesso hanno finito per allungare i tempi del processo".

Ti potrebbe interessare...

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy