Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

L'affermazione di qualche settimana fa dell'europarlamentare della Lega Angelo Ciocca, secondo il quale se si ammala un lombardo è più grave di quanto non sia il fatto che si ammali un cittadino di un'altra regione italiana e la definizione 'Sudici Sudisti', da parte del Vicepresidente del Consiglio Comunale di Trento Andrea Merler, pongono in luce il clima di intolleranza e di odio creato da alcuni politici di destra, soprattutto quelli del Nord Italia, nei confronti di chi non è settentrionale e, soprattutto, dei meridionali. Emerge, in modo davvero prepotente, il volto razzista di chi ha la pretesa di voler governare il Paese e sottomettere i meridionali. Cari esponenti delle destre estreme ed intolleranti, ora ci siamo noi, ossia il popolo del Sud, che vuole un’Italia libera e democratica, che viva nella cultura della cooperazione e della solidarietà. Per tale motivo, fermeremo il vostro linguaggio che semina odio e intolleranza e, di conseguenza, il vostro prepotente avanzare indisturbato.

Foto © Imagoeconomica

TAGS: ,

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy