Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

L'autore racconta il caso dell'urologo a Radio Rai Friuli Venezia Giulia
di AMDuemila - Audio all'interno!
"Parlare oggi di Attilio Manca a questo festival è fondamentale. Dobbiamo fare in modo che non accadano più altre morti inspiegabili come la sua". Così ha dichiarato Lorenzo Baldo, vicedirettore di Antimafia Duemila, intervenendo a Radio Rai Friuli Venezia Giulia dal festival èStoria di Gorizia, dove presenta il libro "Suicidate Attilio Manca" edito da Imprimatur.
Manca, urologo trovato morto nel febbraio 2004 in circostanze più che misteriose, "è uno dei misteri italiani" per il quale "quattro collaboratori di giustizia parlano di un omicidio di mafia, massoneria e servizi segreti".
L'autore ha ricordato che è aperta una petizione online per impedire che il caso Manca, per il quale "c'è un fascicolo aperto a Roma contro ignoti, per omicidio volontario" venga archiviato. "Spero che la storia di Attilio arrivi a tutti - ha detto Baldo - soprattutto ai giovani, che possano a loro volta farsi portavoce per chiedere verità e giustizia".

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy