Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

maggiani-chelli-giovanna-web5Lettera di Giovanna Maggiani Chelli al presidente del Senato Grasso
4 agosto 2014
Illustrissimo Signor Presidente del Senato Pietro Grasso. Mi rivolgo a Lei perché il 27 Maggio scorso in regione Toscana, è stato l’unico che ha spezzato una lancia in favore dei nostri feriti invalidi che da troppo tempo aspettano la pensione.

Come prevedibile anche le promesse del Ministro Poletti durante l’anniversario del “due Agosto”  a Bologna , sono state aria fritta. Il classico “osso” buttato ai deboli per tenerli buoni all’occorrenza. Infatti il  GOVERNO RENZI  attraverso il Ministro della Pubblica Amministrazione Marianna MADIA, ha cassato tutto il nostro emendamento, quello inerente le vittime del terrorismo e delle stragi di tale matrice, ovvero il perfezionamento della legge 206 del 2004 - diritto alla pensione - che prevedeva tra le altre cose le 4 pensioni ad altrettanti invalidi all’80% della capacità lavorativa, frutto del tritolo stragista eversivo.
Siamo amareggiati e arrabbiati, organizzeremo quanto prima la protesta  in Via dei Georgofili, un altro affronto motivato da argomentazioni più che lacunose e ritorsive nei nostri confronti  è troppo. I miei migliori saluti.

Giovanna Maggiani Chelli
Presidente Associazione  tra i familiari delle vittime della strage di via dei Georgofili

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy