Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

lumia-sarti-fabbretti-favadi Anita Rossetti - 25 luglio 2014
Il 20 luglio scorso, all’ex Fonderia Reale (Piazza Fonderia) di Palermo, si è tenuto un  convegno sul tema "Commissione Antimafia: parole o fatti?" cui hanno partecipato Giulia Sarti (M5S), Beppe Lumia (PD), Claudio Fava (G. misto).  

Quando sono arrivata, ho potuto constatare che c’erano due auto di scorta identiche, entrambe con i vetri oscurati, ho immaginato che fossero quelle dell’on. Lumia e subito mi sono venute in mente quelle del Dott. Di Matteo.

A fine dibattito mi sarebbe piaciuto porre  una domanda ai tre rappresentanti della Commissione Antimafia oltre che parlamentari. Purtroppo non c’era tempo per le domande e quindi ho deciso di scrivere e renderle pubbliche, in attesa di una risposta pubblica.

Da troppo tempo ormai sentiamo dire che al Dott. Di Matteo, cui viene negato l’utilizzo del bomb jammer, sono state innalzate le misure di sicurezza ai massimi livelli, infatti ha ben nove uomini di scorta al suo servizio. Ora io chiedo:

perché le auto di scorta del dott. Di Matteo sono tre completamente diverse, di cui solo una con i vetri oscurati? Il massimo livello di scorta significa che invece di tre o sei saranno nove uomini ad essere considerati carne da macello?
I tre ospiti della serata pensano di proporre quantomeno un’interrogazione nel merito?
E’ possibile che una situazione di rischio così evidente passi inosservata?
Inoltre pensano di utilizzare tutti gli strumenti a loro disposizione per far avere il bomb jammer al Magistrato più a rischio d’Italia?

Certa di una sollecita risposta, non vuota ma comprensiva di un impegno formale e sostanziale, ringrazio.

MOVIMENTO AGENDE ROSSE
Gruppo Sognatori Resistenti “ R. Fonte e A. Montinaro”- Salento

In foto:
Giuseppe Lumia, Giulia Sarti, Federica Fabbretti (moderatrice) e Claudio Fava

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy