Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

È stato appena arrestato in Val di Susa, il latitante Luca Mazzaferro, figlio di Ernesto Mazzaferro che con le mie denunce ho fatto condannare con sentenze passate in giudicato. Cosa devo aspettare ancora perché si capisca che il livello di pericolo e rischio per me e la mia famiglia è rimasto concreto e attuale, non solo in Calabria, ma anche nei luoghi di dimora abituale?
È scandaloso che periodicamente si tenti di revocarmi la scorta, nonostante questi gravissimi segnali di attualità del rischio di vita per me, mia moglie e i miei figli! Chi ha il dovere di vigilare sa bene che sono ancora accerchiato dalle persone che ho fatto condannare e se non da loro in prima persona, dai loro affiliati, dai loro figli, che hanno proseguito sulle orme dei padri, in quello stesso contesto criminale, che li vede ancora fortemente presenti non solo sul territorio calabrese ma in tutta Italia e anche oltre i confini nazionali! L’arresto di oggi lo conferma ancora una volta! L’ho gridato in tutti modi e in tutte le sedi! La tutela mia e della mia famiglia deve essere garantita ovunque, sempre, senza se e senza ma, perché la ‘Ndrangheta non dimentica e la portata delle mie denunce, come è evidente, continua ad essere ancora infinitamente attuale.
(24 Ottobre 2023)

Tratto da: pinomasciari.com

Foto © Paolo Bassani

ARTICOLI CORRELATI

Pino Masciari: ''Condizioni inaccettabili per testimoni di giustizia. Siamo esiliati''

Piemonte: l'autonomia differenziata della 'Ndrangheta

Pino Masciari: bisogna rompere il muro dell'omertà

''Qualunquemente'': finzione o realtà?

Le allarmanti conclusioni della relazione Dia: organizzazioni mafiose sempre più raffinate

Ti potrebbe interessare...

Parole come pietre

Giornata dell'Ingiustizia

L'umanità tra progresso e regresso

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy

Stock Photos provided by our partner Depositphotos