Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

di AMDuemila
"19 luglio 1992. 28 anni fa la strage di via d’Amelio. La ferita è ancora aperta. Non è ancora il tempo di consegnare alla storia quel periodo tragico che ha vissuto il nostro Paese. Le nuove generazioni devono sapere quello che è successo nel terribile biennio stragista '92-'94 perché, ancora oggi, dobbiamo conoscere la verità. Non fu solo mafia a tentare il colpo di Stato". E’ quanto ha scritto in un post su Facebook il senatore, Sandro Ruotolo, nel giorno dell'anniversario della strage di via d’Amelio "dove - ha rilevato in una nota - insieme col giudice Borsellino trovarono la morte gli agenti della scorta: Emanuela Loi, Agostino Catalano, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina". "Le stragi di Capaci e via d’Amelio, le bombe del '93 a Roma, Milano, Firenze, gli attentati ai carabinieri di Reggio Calabria, il deposito di armi pronto ad essere usato di Secondigliano, quartiere di Napoli, facevano parte di una strategia del terrore che, dopo il fallito attentato allo stadio Olimpico di Roma, cessò d'improvviso. Perché? Quelle bombe erano un ultimatum. - ha concluso - Vogliamo conoscere tutti i protagonisti e i termini di quell'accordo”.

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Chi ha ucciso Paolo Borsellino?

Al Csm desecretate le audizioni del 1992 con le testimonianze su Borsellino

Paolo Borsellino fu ucciso per la Trattativa Stato-Mafia. Ecco perché non deve avere giustizia
di Saverio Lodato

Gian Carlo Caselli: Borsellino ucciso per la Trattativa Stato-Mafia

Tg2 Post, Di Matteo: ''La strage Borsellino non solo di Cosa nostra''

Strage via d'Amelio, Ardita: ''Ciò che distingueva Borsellino era la sua grande umanità''

Salvatore Borsellino: ''Agnese minacciata dalle istituzioni''

Salvatore Borsellino e le Agende Rosse il 19 luglio per streaming

Strage via d’Amelio, Morra: ''Più del tritolo hanno fatto omissioni, negligenze e pavidità''

Fabio Repici: ''Su strage via d'Amelio c'è il marchio del Viminale dell’epoca e della Polizia di Stato''

19 luglio 2020: la questura di Palermo ricorda le vittime della strage di via d'Amelio

Onore alle scorte, tra memoria e impegno, 28 anni dopo le stragi
Alla Caserma Lungaro Polizia, familiari vittime di mafia e società civile unite nella pretesa di verità e giustizia

Stragi di mafia: ''Non dobbiamo essere ipocriti e commemorare un solo giorno all'anno''

Anniversario Strage via d'Amelio: l'Orchestra ''Falcone Borsellino'' in concerto

Roberto Pezzini & Our Voice: oggi, 19 luglio, su tutti i digital stores il singolo ''Manca''

''Io Paolo'', l'intervista ''marziana'' di Francesco Vitale a Paolo Borsellino

19 luglio 2020: la questura di Palermo ricorda le vittime della strage di via d'Amelio

Via d'Amelio oltre i depistaggi, cercate i mandanti esterni

Il depistaggio di via d'Amelio

Scarpinato: ''Di Matteo magistrato serio e coraggioso''

I mandanti esterni della strage di via d'Amelio

L'agenda rossa entra nel processo “Borsellino quater”

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy