Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

di AMDuemila - Video
I messaggi di magistrati, politici, giornalisti e familiari delle vittime

“Bomba a Firenze. Tornano le stragi”. Titolavano così i giornali dell’epoca l’indomani della strage di via dei Georgofili, avvenuta tra la notte del 26 e 27 maggio 1993 a Firenze. 300 kg di esplosivo potenziato piazzato all’interno di una Fiat Fiorino rubata strappò la vita ai coniugi Fabrizio Nencioni (39 anni) e Angela Fiume (31 anni) le loro figlie Nadia (9 anni) e Caterina (50 giorni di vita) e lo studente Dario Capolicchio (22 anni), nonché il ferimento di 48 persone oltre a gravissimi danni al patrimonio artistico della città. A distanza di 27 anni rappresentanti della magistratura, della politica, giornalisti e familiari delle vittime, in un video messaggio caricato su YouTube dall’Associazione Vittime Strage Georgofili Firenze, ribadiscono con forza che su quell’attentato “mancano ancora tante risposte”. “In questi 27 anni a forza di essere qui e tenerci per mano c’è stato non solo il tempo di commemorare e onorare chi purtroppo non c’è più ma anche il tempo di guardare avanti e chiedere tutta la verità - ha detto il sindaco di Firenze Dario Nardella - . Perché solo con la verità si può avere giustizia e rimanere persone libere”.

ARTICOLI CORRELATI

Strage dei Georgofili, la pretesa di andare oltre i brandelli di verità

Giovanna Chelli: il coraggio di una madre non muore mai

Stragi del '93 e mandanti esterni, parla Giovanna Maggiani Chelli

Georgofili, il teste scomparso e la donna delle stragi: l'Antimafia può trovare i pezzi mancanti

Stragi, Donadio: ''Sull'attentato di Firenze c'è un testimone mai sentito nei processi''

Strage dei Georgofili, 25 anni dopo si riparte dai ''mandanti esterni''

Trattativa, Ammannato: ''Mori moralmente responsabile della strage di Firenze''

Stragi '93, Berlusconi e Dell'Utri indagati a Firenze

Berlusconi e Dell'Utri indagati: verità su mandanti esterni stragi '93!

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy