Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

mattarella-piersanti-2di Sonia Alfano - 6 gennaio 2014
Quale Presidente della Regione siciliana, Piersanti Mattarella, uomo e politico coraggioso, affrontò la mafia di petto, ben sapendo che la sua opera di modernizzazione della macchina amministrativa, già alla fine degli anni ‘70, sarebbe stata per Cosa Nostra un gravissimo affronto. Pagò con la vita la scelta di stare dalla parte della legalità e della giustizia.

Oggi, certamente, a 34 anni dal suo assassinio, è doveroso ricordare la sua figura. Ma a noi tocca anche portare avanti la battaglia di tutti i siciliani onesti contro le collusioni con la criminalità organizzata, che continua ad inquinare la pubblica amministrazione, la politica e l’imprenditoria.

Io, con la Commissone CRIM, che ho presieduto e che ha portato all’approvazione da parte del Parlamento Europeo di un testo importantissimo contro mafie, corruzione e riciclaggio di denaro, ho puntato dritto a quell’obiettivo: scardinare il sistema mafioso che ha raggiunto tutti i Paesi europei, nessuno escluso.

Tratto da: soniaalfano.it

Ti potrebbe interessare...

Armi di distrazione di massa

La guerra è un affare, firmato Ue

''La Memoria Collettiva'' non si condanna

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy

Stock Photos provided by our partner Depositphotos