Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

A 20 anni dell'attentato terroristico con quattro attacchi suicidi di AlQaeda alle Torri gemelle: 2974 vittime

Deve essere un segno nero della storia se a vent'anni dell'attentato alle Torri gemelle con 2974 vittime, nel suo ventennale si materializza addirittura la nascita di un governo di terroristi ricercati proprio dall'FBI a Kabul.
Io leggo solo il fallimento.
E se un giorno,all'improvviso vi dicessero che il capo del vostro nuovo governo è Matteo Messina Denaro? Se al ministero dell'interno destinassero chi confeziono' l'esplosivo nelle stragi di mafia? E se a completare la compagnia, ci fossero quelli che hanno assassinato i vostri familiari e fatto sparire i giornalisti? 
Perché questo è il neogoverno dei talebani  a Kabul: premier Hassan Akhund nella lista dei terroristi ONU, Baradar vice, taglia dell'FBI sul ministro degli interni, a scendere tutto terroristi. 
COMPLIMENTI AI GRANDI GENI DELLE POTENZE OCCIDENTALI che dopo i caduti italiani, americani, afghani... hanno partorito questa mostruosità, un vero campione di crimini contro l'umanità e i diritti umani. Donne picchiate, una poliziotta torturata e uccisa - dopo averle scippato gli occhi e il cervello - come in un thriller davanti ai suoi figli, alla sua famiglia , uomini soppressi. Il tutto condito con Isis, AlQaeda, la mano del Pakistan. La valle del Panjshir, teatro della Resistenza, senza medicine né cibo, per il blocco degli aiuti umanitari imposto dai talebani, senza corrente elettrica né collegamenti, con civili usati come scudi umani..Si parla di centinaia di morti tra i civili. Una Resistenza bombardata dall'alto... senza che nessuno della comunità internazionale intervenga!
É la protesta delle donne afghane a chiedere giustizia da giorni, sono belle e piene di luce, assetate di giustizia, urlano verità per denunciare al mondo la violazione dei minimi diritti: contro di loro frustini talebani e mitra puntati. Cosa credete diventerà l'Afghanistan? Una terra di produttori di stupefacenti: NARCOS ASIATICI, MAFIOSI E TERRORISTI nelle liste dei ricercati! 
E  dovevate COSTRUIRE questo obbrobrio col sangue dei nostri ragazzi, dei militari italiani morti là per la democrazia? Dov'e' la democrazia? Tutto questo ci offende, ci fa tremare, alla sola idea che si possa mistificare la storia con un riconoscimento del Male in persona, svendendo la verità e il diritto, avendo consentito un'occupazione nazista e terrorista che pagherà il popolo afghano, pagherà il popolo occidentale e tutte le nuove generazioni perché i kamikaze da oggi entrano a far parte delle dotazioni militari del neogoverno. Dunque kamikaze legalizzati con una matricola pronti a farsi saltare anche a casa vostra. 
Guai a non riconoscere lo status di rifugiato politico al popolo afghano.  
Farisei ipocriti.

Foto © ResoluteSupportMedia

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy