Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

di AMDuemila - Video
“Nessun Paese al mondo è immune dalle mafie”. Parola della giornalista e scrittrice tedesca, Petra Reski, che in un video messaggio ha voluto ricordare, vista la polemica sollevata dal quotidiano tedesco ''Die Welt'' circa l’infiltrazione delle mafie qualora l’Ue concedesse i Coronabond all’Italia, che la mafia “è presente in Germania da oltre 40 anni e ricicla ogni anno la cifra di ben 100 miliardi”. Secondo la giornalista “le mafie non hanno alcun interesse ad aspettare i soldi, se loro sono già in Germania aspettano che saranno spesi per far fronte alla crisi legata al Coronavirus”. E poi ha aggiunto: “I crediti che vengono dati in Germania non sono sottoposti ad alcun controllo, una vera festa per le mafie”.
In conclusione, la scrittrice, che si è occupata in modo particolare delle infiltrazioni della mafia in Germania, si è domandata: “Sia la Germania e l’Olanda, che non hanno limiti per i pagamenti in contanti, sono proprio adatte a fare da guardiane della prevenzione in materia di mafia?”.

ARTICOLI CORRELATI

La mafia in Europa: in Germania l'omertà che odora di compromesso - di Giorgio Bongiovanni ed Aaron Pettinari

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy