Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

di Paolo Borrometi
Verità e Giustizia per Daphne Caruana Galizia oggi sono più vicine, ecco perché è importante in questi giorni essere a Malta.

Rappresenteremo tutti i giornalisti italiani, grazie all’impegno della Federazione nazionale della Stampa, di Articolo21 e dell’UsigRai.
Un impegno che, dal giorno della morte di Daphne, ci ha visto impegnati in un unico “Noi” collettivo, senza differenze di Paesi di appartenenza o di lavoro: il sogno era quello di metterci a disposizione della Famiglia di Daphne, dei suoi colleghi, dei suoi amici, affinché nel loro dolore straziante potessero sentrisi meno soli.
Vogliamo portare non solo la vicinanza del mondo giornalistico italiano, ma di tantissimi cittadini che non accettano che possa rimanere impunito un crimine così grave avvenuto a soli ottanta chilometri dalla nostra Sicilia.
Con Sandro lanciammo, per questa ragione, la petizione popolare che, nel nostro Paese, raggiunse oltre 40mila firme.
Lo scandalo che sta coinvolgendo importanti esponenti della vita politica maltese è la testimonianza di quanto Daphne fosse attenta e meticolosa nel suo impegno giornalistico.
Daphne ha cambiato Malta da viva con le sue inchieste e la sta cambiando anche da morta. Daphne ha vinto.

Tratto da: articolo21.org

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy