Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

raimondi bennardo da facebook 500di AMDuemila
Da anni in gravi difficoltà economiche Bennardo Raimondi ora aveva trovato una buona opportunità per vendere i suoi manufatti in ceramica. Una fiera a Rimini di più giornate a cui si vede invece costretto a rinunciare per alcune complicazioni del suo stato di salute. Il ceramista Raimondi, finito sul lastrico a causa dell’usura e in seguito alle sue denunce, lancia un appello disperato nei social network. “A causa delle mie condizioni fisiche molto precarie - si legge  su Facebook - e in prossimità della terza operazione al cuore, che dovrò subire la prossima settimana, sono impossibilitato a partecipare ad eventi fiere sagre pur avendo molta merce e una grande volontà di spirito”. L’artigiano, innamorato del suo lavoro, ha sempre detto di non riuscire a vendere nella sua terra ma di essere molto apprezzato nel resto d’Italia dove riesce a guadagnare qualcosa per mantenere la famiglia. Per questo dover rinunciare alla trasferta diventa un ulteriore passo verso le già grandi difficoltà economiche in cui si trova. “Ho bisogno urgente di vendere - scrive - perché come sapete io vivo di ciò che produco” ed “economicamente sono messo molto male”. Non chiede l’elemosina ma “se i miei amici possono aiutarmi acquistando qualcosa”. “Una soluzione - dice l’artigiano - piu dignitosa che aiuta la mia famiglia e valorizza l’arte e la cultura”.

La pagina facebook di Bennardo Raimondi

Foto tratta da facebook

ARTICOLI CORRELATI

Raimondi, vittima dell'usura e della ''mafiosità'' sociale

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy