Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

quel terribile 92da liberaradio.rcdc.it - Audio
«Ognuno di noi conserva nella memoria gli anni che, nel bene o nel male, hanno segnato la propria vita. Poi ci sono quelli che hanno segnato un’intera comunità. Con assoluta cognizione di causa il ‘92 si può definire così». Sono parole, queste, di Giobbe Covatta, uno dei protagonisti di Quel terribile ’92. 25 voci per raccontare l’anno che cambiò la storia, volume recentemente pubblicato da Imprimatur per raccontare un anno di rivoluzione e cambiamenti profondi. Venticinque anni dopo è immediato pensare alle stragi di mafia in cui persero la vita Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, ma quella stagione è segnata anche da altri fatti come l’esplosione dell’inchiesta “Mani Pulite”, il crollo della partitocrazia, la nascita dei primi populismi, lo scoppio della guerra in Bosnia, la nascita dell’Unione europea, la fine dell’apartheid o la definitiva dissoluzione dell’Urss maturata alla fine di dicembre del 1991. Lo sforzo di memoria di quell’anno è affidato a 25 “insoliti” testimoni. Non degli addetti ai lavori, ma semplici persone che non hanno avuto un ruolo diretto, se non quello di cittadini, rispetto a certe vicende. Ai microfoni di Libera Radio, l’autore del volume Aaron Pettinari, giornalista e capo redattore di Antimafia Duemila.

Tratto da: liberaradio.rcdc.it

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy