Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Martedì 10 aprile alle ore 18 presso l’Università di Trento nel Dipartimento di Sociologia (Aula 16 Rostagno) in Via Verdi 26 avrà luogo l’incontro “Corrotti? La Trattativa stato-mafia e l'antimafia oggi”.

La Trattativa Stato-mafia: una negoziazione tra funzionari dello Stato e membri di Cosa Nostra. Una stagione di stragi e ferite che non si sono mai rimarginate, fatti, nomi, storie, sospetti e (poche) certezze.
Sono passati ormai quasi trent’anni, e non c’è ancora una verità: lo Stato italiano ha davvero trattato con Cosa Nostra, cedendo alle sue richieste per porre fine alle stragi? Chi era implicato? Chi ha testimoniato, chi negava e ancora nega?

Vogliamo addentrarci nel cuore del processo iniziato a Palermo nell'ottobre 2012.

Per entrare nel tema, insieme ai ragazzi del presidio universitario Libera “Celestino Fava” - Trento se ne parlerà con: Lorenzo Baldo, scrittore e vicedirettore di ANTIMAFIADuemila e Giuseppe Rizzo, collaboratore dell’Ufficio legale di “Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie”.

Evento organizzato da UDU Trento in collaborazione con Università degli Studi di Trento e Opera Universitaria di Trento.

L'evento facebook.com/events/184505282174215