Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

alternativa-torino-210913L'assemblea pubblica su "LAVORO & DECRESCITA" affronterà due questioni: come creare lavoro? E come creare nuovo lavoro senza danneggiare l'equilibrio dell'uomo con sé stesso e dell'uomo con la natura?
Alternativa pensa che alla disoccupazione dilagante si debba reagire proponendo una politica del lavoro basata su due punti: l'introduzione di un salario minimo garantito e la riduzione dell'orario di lavoro.
Queste misure costituiscono la premessa di un cambiamento radicale dell'attuale modello di produzione e consumo, modello che è la causa della crisi in atto.
Per sostituire il modello crescista dominante, Alternativa propugna una riconversione industriale graduale e totale, finanziata tramite la redistribuzione della ricchezza del Paese, oggi concentrata nelle mani di pochi, ed atta ad investire nei settori più strategici per migliorare il nostro presente e assicurare un futuro ai nostri figli: i servizi di cura della salute, delle città e del territorio; la scuola e la ricerca; l'energia solare; il cibo e l'acqua; l'informazione...
Nell'insieme, si tratta di realizzare un progetto di decrescita che sia antitetico alla recessione odierna. Tale decrescita costituisce l'unica, praticabile via d'uscita dal processo di autodistruzione in corso che sta determinando l'annientamento dell'individuo, della società e dell'ecosistema.
All'austerity imposta ai popoli dal debito e dalla guerra, Alternativa propone di creare una vasta alleanza popolare e democratica che unisca tutte quelle forze già convinte che la priorità sia risolvere il problema più urgente per milioni di persone, ovvero il lavoro, realizzando la decrescita.
La transizione che stiamo vivendo o si concretizzerà a qualunque livello - locale, nazionale, continentale e globale - come una transizione verso la decrescita, o sfocerà in un escalation di violenza che minaccerà la sopravvivenza della nostra specie e della Terra.

OSPITI:
GIULIETTO CHIESA – Presidente di Alternativa, giornalista e scrittore
ROBERTO BURLANDO – Docente all’Università di Torino, facoltà di Scienze Politiche ed esperto di finanza etica
DANIELE MALLAMACI – Coordinatore regionale di Alternativa Piemonte
ALESSANDRA ALGOSTINO – Docente all’Università di Torino, facoltà di Scienze Politiche ed esperta di diritto costituzionale
MAURO MARINARI – Sindaco di Rivalta di Torino, eletto per la lista civica “Rivalta Sostenibile”
NILO DURBIANO – Sindaco di Venaus, eletto per la lista civica “Impegno per Venaus”
MAURIZIO COSSA – Portavoce locale del Movimento Decrescita Felice
ROSSANA BECARELLI – Medico e Antropologa

Presso Cinema Teatro Agnelli – Via P. Sarpi 111 a Torino. Ingresso Libero!

L'evento sarà trasmesso in streaming su: ustream.tv/
channel/alternativa-torino

Ti potrebbe interessare...

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy