tribunale-palermo-cavalliOggi ascoltati Scotti e La Greca
di AMDuemila - 5 dicembre 2011
Tornano a sfilare ex ministri e dirigenti del dap davanti al procuratore aggiunto di Palermo Antonio Ingroia, e i pm Nino Di Matteo e Paolo Guido, che stanno indagando sulla trattativa tra Stato e Mafia. I magistrati hanno riconvocato gli ex ministri degli Interni Nicola Mancino e Vincenzo Scotti, l’ex direttore del Dap Adalberto Capriotti, il vicecapo della Polizia Luigi Rossi e l’ex Guardasigilli Giovanni Conso (che, però, ha chiesto di essere sentito, per ragioni di salute, a Roma).

Proprio Scotti, ex ministro dell'Interno dal 16 ottobre 1990 al 28 giugno 1992, è stato il primo ad essere sentito oggi durante in un interrogatorio durato oltre 3 ore. La testimonianza dell'ex politico Dc potrebbe essere decisiva nel ricostruire la prima fase della trattativa che, secondo i pm, proprio a fine giugno del '92 sarebbe entrata nel clou con la consegna del papello di Totò Riina ai Carabinieri del Ros di Mario Mori. L'attività istruttoria dei magistrati palermitani proseguirà quindi con l'interrogatorio di Giuseppe La Greca, ex capo di Gabinetto del ministro della Giustizia Giovanni Conso, altro personaggio chiave della trattativa. Sotto il suo dicastero lo Stato fece scadere il carcere duro per oltre 300 mafiosi.

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy