Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Saranno sentiti anche gli avvocati Foresta, Falzone, Li Gotti e Maris

Dopo circa tre ore di Camera di Consiglio il collegio del Tribunale di Caltanissetta, presieduto da Francesco D'Arrigo, nell'ambito del processo sul depistaggio delle indagini successive alla strage di via d'Amelio, dove furono uccisi il magistrato Paolo Borsellino ed i cinque agenti della scorta, ha sciolto la riserva sulla richiesta di assunzione di nuove prove testimoniali, presentata dalle parti alla precedente udienza.

Nello specifico sono state ammesse le audizioni degli avvocati Antonio Ingroia, Santi Foresta, Lucia Falzone Floriana Maris e Luigi Li Gotti; dei magistrati Roberto Scarpinato, Guido Lo Forte e Giuseppe Pignatone; ma anche dei teste Arianna Bossi (ex moglie del falso pentito Andriotta) e Stefania Costantino

Era stata la stessa Procura nissena a chiedere di sentire l'ex pm Ingroia dopo l'audizione dell'ex magistrato davanti alla Commissione regionale antimafia. 

A chiedere la testimonianza dei magistrati Pignatone, Scarpinato ma anche Guido Lo Forte era invece stato l'avvocato Giuseppe Seminara, difensore dei poliziotti Fabrizio Mattei e Michele Ribaudo, che assieme a Mario Bo sono imputati al processo, con l'accusa di calunnia aggravata.

Al contempo la Corte ha deciso di acquisire la perizia grafologica di alcuni brogliacci del pentito Vincenzo Scarantino

Da notare che il Presidente del Tribunale si è riservato un'ulteriore ordinanza “per le questioni residue”. Infatti la richiesta di ammissione nuove prove ex.art 507 era stata più ampia e tra le richieste presentate c'erano anche le audizioni del boss di Brancaccio Giuseppe Graviano, dell'ex collaboratore di giustizia Maurizio Avola, che di recente aveva fatto dichiarazioni sulla strage di via d'Amelio. 

L'udienza è stata quindi rinviata al prossimo 19 novembre quando saranno ascoltati Antonio Ingroia, Sante Foresta, Lucia Falzone, Luigi Li Gotti e Floriana Maris. Il 26 novembre, invece, dovrebbero essere chiamati a testimoniare Pignatone, Lo Forte e Scarpinato.

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI


Depistaggio via D'Amelio: chiesta audizione di Tescaroli, Di Matteo e Scarpinato

ANTIMAFIADuemila
Associazione Culturale Falcone e Borsellino
Via Molino I°, 1824 - 63811 Sant'Elpidio a Mare (FM) - P. iva 01734340449
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Fermo n.032000 del 15/03/2000
Privacy e Cookie policy