Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Rubriche Saverio Lodato Le sardine. E certi stoccafissi di carta stampata e Tv

Le sardine. E certi stoccafissi di carta stampata e Tv

di Saverio Lodato
Sono giovani e giovanissimi. Riempiono le piazze più grandi delle più grandi città italiane. Si sono manifestati, dall’oggi all’indomani, grazie a un contagio dall’immenso effetto moltiplicativo. Stanno riuscendo dove partiti e movimenti istituzionalizzati non riescono più da tempo. Rappresentano una gigantesca spinta dal basso. Spinta di partecipazione, voglia di esserci e dire la propria, cambiare le regole del gioco.
I sismografi degli istituti di sondaggi, di fronte a questo sconfinato branco di “sardine” - così si sono chiamati - che sta invadendo il mare della politica italiana, verrebbe quasi da dire - e più banalmente non si potrebbe dire -, che non sanno più che pesci pigliare.
Infatti la domanda che si pongono in tanti è questa: come si comporteranno le “sardine” di qui a qualche settimana, in occasione degli appuntamenti elettorali di Emilia e Calabria?
E se dovessero stabilizzarsi, diventando una componente stabile dello scenario politico italiano, quali effetti, alla lunga, potrebbero provocare? I vincitori e gli sconfitti di oggi, a sentire i sondaggi, lo saranno anche domani? Sta cambiando davvero qualcosa nel profondo della nostra società?
Fra poco lo sapremo.
Ciò premesso, a Matteo Salvini le “sardine” non piacciono. E si capisce. Visto che hanno iniziato il loro cammino a Bologna, proprio in risposta al suo raduno al PalaDozza. Come se non bastasse, cantano persino “Bella ciao”.
Ora vedere che è nato dal nulla un immenso movimento capace di contendere la “piazza” al centro destra, addirittura surclassandolo, dovrebbe rendere immensamente felici gli uomini di sinistra, quelli di buona volontà, che stanno nostalgicamente invecchiando nel ricordo delle piazze che riempiva Berlinguer.
Purtroppo, però, si sono messi al lavoro gli immarcescibili stoccafissi che vogliono portare le "sardine" in prima serata. Laddove, si sa, una parola tirando l’altra, alla fine alla “sardina” si riesce a far fare la figura del coglione.
Occhio: stiamo parlando di "stoccafissi" di destra, ma anche di centro, anche di sinistra, tutti equamente terrorizzati da un fenomeno che potrebbe mettere in discussione poteri e interessi consolidati.
Se le “sardine” arriveranno vive all’appuntamento elettorale di metà gennaio sarà un miracolo. Ce lo auguriamo, visto che da tempo gli "stoccafissi" ci sono venuti a noia.

📸 Foto © Paolo Bassani

📫 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

🖋 La rubrica di Saverio Lodato

Le recensioni di AntimafiaDuemila

UN APPASSIONATO DISINCANTO

UN APPASSIONATO DISINCANTO

by Antonio Bonagura

La vita in maschera di un uomo dei...

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

LE MAFIE SULLE MACERIE DEL MURO DI BERLINO

by Ambra Montanari, Sabrina Pignedoli

In Germania si pensa che le mafie siano...


THE IRISHMAN

THE IRISHMAN

by Charles Brandt

Il libro da cui è stato tratto il...

LA RETE DEGLI INVISIBILI

LA RETE DEGLI INVISIBILI

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

"Quella contro la 'ndrangheta è una battaglia che...


UN EROE BORGHESE

UN EROE BORGHESE

by Corrado Stajano

L'Italia degli anni settanta è l'Italia della loggia...

ECONOMIA DROGATA

ECONOMIA DROGATA

by Giorgio Malfatti di Monte Tretto

La criminalità organizzata dedita al narcotraffico ha portato...


HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...

LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa