Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Rubriche Saverio Lodato La notte elettorale di Padri e Figli

La notte elettorale di Padri e Figli

di Giuliano e Saverio Lodato
Ieri gli italiani hanno parlato per dire fragorosamente: “Ora basta”. Noti politici e noti giornalisti si sono uniti in un sussulto, guardandosi fra loro sconvolti, atterriti. Si sono chiesti: “Ma come si permette questo insolente popolo italiano di pronunciare tali oscenità?”. Eppure è evidente, lapalissiano. Lo hanno detto.
Il dato principale di questa tornata elettorale va ben al di là della fantapolitica, delle fantalleanze, dei vincitori, o presunti tali, che rivendicano il diritto-dovere di governare contendendosi un osso scarno, a prescindere dai vinti “facciabronzisti” che si apprestano a dichiararsi vincitori. Ciò che emerge forte e chiaro è il grido degli italiani che vogliono disfarsi di questa classe politica che sembra aver assunto le sembianze di Cerbero (ingorda bestia a tre teste che nella mitologia greca venne sconfitta solo da Ercole...).
Ieri gli italiani hanno espresso il loro dissenso.
Hanno parlato nella “lingua esperanto” che sanno parlare le urne e si sono fatti ben capire. Nulla di più legittimo, nulla di più democratico.
Ma quello che ha più sconcertato gli italiani è stato il tentativo sfacciato del PD, che non a caso paga elettoralmente il prezzo più salato, di trasformare la situazione in cui versa il paese, in una situazione di florida ripresa, in cui floridi trattati commerciali si stanno stipulando ed in cui la magnifica e imprescindibile Alta Velocità prolifera sul territorio.
Mi chiedo: non è terribile che dal 2006 ad oggi siano triplicate le persone in povertà assoluta (da 1,6 a 4,7 milioni)? Non è drammatica la distruzione della classe media, effetto diretto di una micidiale sperequazione dei redditi che concentra quasi tutto nelle mani di pochissimi? Non è inquietante che il PD, partito teoricamente di sinistra, parli ormai solo di sgravi alle imprese, decreti salva-banche e fantasmagoriche linee Alta Velocità? Non è inquietante che il PD invece di parlare di case popolari e aiuti ai senza tetto, sotto il comodo ombrello della parola sicurezza (decreto sulla sicurezza), sgombera i centri delle città italiane da scomode figure che potrebbero guastare il panorama?
Di fronte a questi risultati elettorali per noi giovani è inevitabile aver paura del futuro. Ma quando ho visto gli esiti che si andavano delineando stanotte mi sono chiesto: e se il Movimento 5 Stelle invece fosse l’Ercole che finalmente sconfigge per sempre Cerbero?
(Ho scritto queste righe nella notte elettorale insonne e trascorsa in contatto telefonico con mio padre).

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La rubrica di Saverio Lodato

Foto © AFP or licensors

Le recensioni di AntimafiaDuemila

CASAMONICA, LA STORIA SEGRETA

CASAMONICA, LA STORIA SEGRETA

by Floriana Bulfon

Un documento giornalistico straordinario e di estrema attualità,...

NUDDU

NUDDU

by Pietro Orsatti

Un’inchiesta giornalistica senza apparente via di uscita e...


IL PADRINO DELL'ANTIMAFIA

IL PADRINO DELL'ANTIMAFIA

by Attilio Bolzoni

Un siciliano che è “nel cuore” di un...

FIGLI DEI BOSS

FIGLI DEI BOSS

by Dario Cirrincione

Questo è un libro di storie e di...


IL CASO MOBY PRINCE

IL CASO MOBY PRINCE

by Gabriele Bardazza, Francesco Sanna

Per la prima volta in un libro, i...

AMEN

AMEN

by Antonio Ferrari

L’attentato a Giovanni Paolo II e i molti...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa