Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Rubriche Saverio Lodato Giorgio Napolitano non è quel che si dice un uovo fresco di giornata

Giorgio Napolitano non è quel che si dice un uovo fresco di giornata

lodato napolitano uovoNapolitano fa accozzaglia da solo
di Saverio Lodato
Giorgio Napolitano sostiene che "serve un’alta professionalità per la politica". E ripete ossessivamente che il 4 dicembre bisogna votare "Sì”.
Lasciatemi dire che Giorgio Napolitano non è proprio quello che si potrebbe definire un uovo fresco di giornata, tenendo conto che sta in Parlamento dal secolo scorso e che è stato il Capo di Stato più anziano d’Europa, e terzo nel mondo, dopo quello dello Zimbawe e dell’Arabia Saudita.
E a voler prendere per buona la categoria tanto cara a Matteo Renzi, quella dell’"accozzaglia", lasciatemi anche dire che Napolitano fa benissimo "accozzaglia" da solo. O, se si preferisce, fa "casta" da solo, senza la necessità di affastellarsi con altri.
Verissimo, infatti, che chi fa politica deve farla con "alta professionalità”.
Deve sapere fare le clientele "come Cristo comanda". Alla De Luca, tanto per intenderci.
Deve governare Roma come fece per anni il PD senza accorgersi mai di essersi seduto allo stesso tavolo di Carminati e Buzzi.
Deve fare e rifare le leggi elettorali con l’unico scopo di non fare vincere gli altri.
Deve rimandare alle calende greche la possibilità degli elettori di esprimersi attraverso un voto politico.
Deve nominare i premier dall’alto, una, due tre volte, e così all’infinito, in nome di una perenne "emergenza" dietro l’angolo.
Deve prendere una volta e per tutte le misure alla Costituzione con l’obbiettivo finale di ridurla un guscio vuoto, come stanno tentando in queste ore con il referendum del 4 dicembre.
Deve mettere bavaglio e guinzaglio a giudici e investigatori antimafia impedendo loro di oltrepassare certi limiti nella ricerca della verità.
Si potrebbe continuare a lungo.
Napolitano, unico nella storia d’Italia ad aver fatto il presidente della Repubblica per due mandati di seguito, della politica intesa come Alta Professionalità, è stato il Campione per eccellenza, il Super Professionista, il Mago dagli effetti speciali.
Non sappiamo quale sarà il risultato che salterà fuori dalle urne.
Sappiamo però che il più grande favore che Giorgio Napolitano poteva fare a Renzi, sarebbe stato quello di avere il buon gusto e il buon senso di stare zitto.

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La rubrica di Saverio Lodato

Le recensioni di AntimafiaDuemila

QUEL TERRIBILE ’92

QUEL TERRIBILE ’92

edited by Aaron Pettinari

Di tutti gli anni della nostra storia recente,...

STATO DI ABBANDONO

STATO DI ABBANDONO

by Riccardo Tessarini

L’opera è narrata in prima persona ed è...


GIUSTIZIALISTI

GIUSTIZIALISTI

by Sebastiano Ardita, Piercamillo Davigo

«Noi con le nostre forze di Polizia li...

LA STRATEGIA DELL'INGANNO

LA STRATEGIA DELL'INGANNO

by Stefania Limiti

“Siamo andati in un terreno che non ci...


L'INGANNO DELLA MAFIA

L'INGANNO DELLA MAFIA

by Nicola Gratteri, Antonio Nicaso

Di mafia si parla molto, ed è un...

IL SANGUE NON SI LAVA

IL SANGUE NON SI LAVA

by Fabrizio Capecelatro

Dal traffico illecito di rifiuti all’omicidio di Don...


STORIA DI UNA PASSIONE POLITICA

STORIA DI UNA PASSIONE POLITICA

by Tina Anselmi, Anna Vinci

Tina Anselmi ripercorre i momenti più significativi del...

IL BANDITO DELLA GUERRA FREDDA

IL BANDITO DELLA GUERRA FREDDA

by Pietro Orsatti

In questo Paese, dove l’atto di nascita della Repubblica fu...


Libri in primo piano

collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI

Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano a trattare con la mafia


quarantanni-di-mafia-agg

Saverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinita
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa


apalermo-homeLuciano Mirone

A PALERMO PER MORIRE
I cento giorni che condannarono
il generale Dalla Chiesa




la-mafia-non-lascia-tempo-homeGaspare Mutolo con Anna Vinci

LA MAFIA NON LASCIA TEMPO
Vivere, uccidere, morire, dentro a Cosa Nostra. Il braccio destro di Totò Riina si racconta