Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per migliorare la navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’uso del sito stesso. Per i dettagli o per disattivare i cookie consulta la nostra cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque link del sito acconsenti all’uso dei cookie.

Back Sei qui: Rubriche Salvatore Borsellino Reintegrate Di Matteo nel pool d'inchiesta sulle stragi!

Salvatore Borsellino

Reintegrate Di Matteo nel pool d'inchiesta sulle stragi!

di Salvatore Borsellino e Movimento Agende Rosse

Apprendiamo oggi la notizia della revoca del Dott. Antonino Di Matteo dal neonato Pool d’inchiesta sulle stragi e mandanti esterni, di cui fanno parte anche Franca Imbergamo e Francesco Del Bene.
Secondo il Procuratore nazionale antimafia, Federico Cafiero de Raho, nelle dichiarazioni rilasciate al giornalista Andrea Purgatori nella trasmissione “Atlantide”, il sostituto procuratore nazionale antimafia avrebbe diffuso notizie coperte da segreto in merito all’inchiesta incaricata, facendo venire meno il “rapporto di fiducia all’interno del gruppo e con le direzioni distrettuali antimafia”.
Pur stimando la personalità del PNA, riteniamo che in questa situazione, abbia compiuto una scelta non condivisibile ma soprattutto potenzialmente pericolosa nei riguardi dell’incolumità dello stesso Di Matteo, che in questo modo si ritrova ulteriormente emarginato e delegittimato.
Ricordiamo infatti, che secondo alcune testimonianze di collaboratori di giustizia, vi sarebbero 200 kg di tritolo pronti ad assassinare il togato a seguito di un ordine operativo di attentato assegnato dall’allora capo di cosa nostra, Salvatore Riina durante l’ora d’aria con il mafioso della SCU Alberto Lorusso, presso il carcere di Opera (MI).
Inoltre, dalle parole rilasciate dal magistrato su “LA 7” non abbiamo riscontrato nessun nuovo elemento che non fosse già stato da noi ribadito nel corso degli anni.
Negli anni abbiamo compreso che non si muore solo attraverso le armi da fuoco; il Movimento delle Agende Rosse e il suo presidente Salvatore Borsellino quindi, esprimono la propria estrema e convintissima vicinanza ad Antonino Di Matteo che riteniamo tra i migliori professionisti ed esperti della mafia stragista e dei suoi sistemi criminali.
Ci auguriamo altresì, che il CSM respinga questo provvedimento e che lo stesso Cafiero de Raho di cui abbiamo apprezzato la scelta e le nomine per questo team d’inchiesta sulle stragi, possa rivedere la sua posizione, riaccogliendo Di Matteo e le sue elevate competenze all’interno di queste delicate indagini.

Tratto da:19luglio1992.com

Foto © Imagoeconomica

ARTICOLI CORRELATI

Dna: il pm Di Matteo espulso dal pool ''stragi e mandanti esterni''

Il potere alla resa dei conti con Nino Di Matteo, il nuovo Giovanni Falcone

Solidarietà a Nino Di Matteo per la rimozione dal pool sulle stragi

Giarrusso su rimozione Di Matteo: ''Un fatto molto grave''

Attentato a Di Matteo: chi e perché vuole uccidere il pm di Palermo
- Leggi il dossier!

Le recensioni di AntimafiaDuemila

L'AMORE NON BASTA

L'AMORE NON BASTA

by Luigi Ciotti

Don Luigi Ciotti parla di se stesso attraverso...

CRISI DI CIVILTA'

CRISI DI CIVILTA'

by Noam Chomsky, C. J. Polychroniou

Gli interventi del grande linguista sulla pandemia.«Il più...


LA NOTTE DELLA CIVETTA

LA NOTTE DELLA CIVETTA

by Piero Melati

Leonardo Sciascia pubblicò "Il giorno della civetta" nel...

INTORNO A PEPPINO

INTORNO A PEPPINO

by Salvo Vitale

Peppino Impastato, assassinato a trent'anni dai mafiosi di...


COSA NOSTRA S.P.A.

COSA NOSTRA S.P.A.

by Sebastiano Ardita

Nell'ultimo libro di Sebastiano Ardita il ritratto della...

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

HO UCCISO GIOVANNI FALCONE

by Saverio Lodato

La confessione di Giovanni Brusca Il pentito della trattativa...


LA MAFIA HA VINTO

LA MAFIA HA VINTO

by Saverio Lodato

La mafia ha vinto, le rivelazioni di Buscetta...

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

LA SCOPERTA DI COSA NOSTRA

by Gabriele Santoro

Questa è la storia di un mafioso e...


Libri in primo piano

il patto sporcoNino Di Matteo e Saverio Lodato

IL PATTO SPORCO

Il processo Stato-Mafia nel racconto di un suo protagonista




avanti mafia
Saverio Lodato

AVANTI MAFIA!

Perché le Mafie hanno vinto





collusi homeNino Di Matteo e Salvo Palazzolo

COLLUSI
Perché politici, uomini delle istituzioni e manager continuano
a trattare con la mafia




quarantanni di mafia aggSaverio Lodato

QUARANT'ANNI DI MAFIA
Storia di una guerra infinitaa
Edizione aggiornata
Il processo per la Trattativa